Home » Benessere » La miglior cura contro la carie? Il cioccolato fondente

La miglior cura contro la carie? Il cioccolato fondente

I dentisti scendono in campo per aiutare i propri pazienti, i quali dopo aver curato una carie spesso entrano nel panico e non sanno più cosa mangiare e cosa no, per evitare la sgradevole esperienza. Un simpatico libro (“A tavola col dentista”, del dottor Roberto Nassisi) spiega quali cibi fanno bene o fanno male al nostro sorriso sano.

Un primo mito da sfatare è quello del “dolce che aiuta a calmarsi”. Molte mamme per esempio, per aiutare il bimbo a dormire meglio, usano intingere il ciucciotto nel miele o nello zucchero. In tal modo però danneggiano i dentini che stanno nascendo. Lo zucchero è altamente acido per lo smalto dei denti, per questo andrebbero evitate o limitate di molto anche le bevande gassate, i dolci con panna, molta parte della frutta estiva. Questo però non significa smettere di mangiare cose buone… solo limitarsi. E allora OK ai mirtilli, che sono dolci ma senza esagerare, e via libera a tutte le verdure. Anche lo yoghurt e il formaggio, se non troppo grassi, fanno bene ai denti.

Gli “spazzolini” naturali sono i funghi, la cicoria e le verdure crude come il finocchio. E poi, che ci crediate o no, il cioccolato amaro. Proprio così, il delizioso fondente che i veri intenditori di cioccolato considerano il non plus ultra, aiuta ad eliminare gli acidi della bocca e a mantenere i denti sani. Ma attenzione! Va mangiato da solo, in quantità moderate e mai associato ad altri dolci. Cioccolato fondente dopo la torta o dopo il babà è peggio di una bomba, per la carie. Ma se consumato da solo e possibilmente puro, senza aromi o altro in farcitura, è meglio del collutorio!

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico