Home » Benessere » I propositi di Capodanno: divertenti ma psicologicamente sbagliati

I propositi di Capodanno: divertenti ma psicologicamente sbagliati

I “buoni propositi” che tra qualche ora reciteremo, davanti ai fuochi di Capodanno, sono un rituale antico che sicuramente viene da lontano … come vengono da lontano i “regali di Natale” che in realtà sono un ricordo dei Saturnali romani, festa della cortesia e della generosità. A Capodanno noi ci ripromettiamo di cambiare, ed è un bel proposito, ma psicologicamente è sbagliato.

Il cambiamento non viene tutto in una volta, è un processo graduale che ha bisogno di molto tempo e soprattutto di introspezione -dice la psicologa Valeria Randone- ed è giusto iniziare a pensarci ma non dobbiamo in nessun caso aspettarci tutto e subito. E’ sbagliato anche pensare di “gettar via l’anno vecchio”, perché in fondo questo anno ci ha regalato emozioni (buone o cattive) e ricordi. Il passato non si “getta via”, si elabora e proprio elaborandolo si cambia o si supera. Il rituale ci regala sicurezza e per cui continuiamo a ripetere questi gesti e queste scaramanzie senza però pensare a come farli realizzare nel corso del tempo. In fondo il 1° gennaio è un giorno come un altro, se ci pensate bene è anche anomalo dato che cade in mezzo all’inverno. Tanti altri popoli fanno coincidere il “nuovo inizio” con l’arrivo delle prime piogge, o con l’arrivo della primavera, ciò a dimostrare che è solo una questione dell’importanza che noi diamo alla data. I “propositi di cambiamento” non si realizzano per “magia” perché li diciamo ad alta voce il primo giorno di gennaio, ma si realizzano se ci lavoriamo con calma e dandoci i tempi giusti per trovare per prima cosa noi stessi, e dopo … solo DOPO… quelle cose o persone di cui abbiamo bisogno per rinnovarci. Per un cambiamento vero ci vogliono ALMENO 365 giorni… non uno solo.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico