Home » Benessere » Cinque rimedi contro la tristezza

Cinque rimedi contro la tristezza

Se siete tra quelli che vivono male le feste, che si sentono abbandonati e soli, leggete questo articolo. Proprio in questi giorni di distrazione di massa dovete, invece, allenarvi a ritrovare dentro di voi quel benessere che c’è sicuramente ma che a volte non riusciamo a far emergere. Non aspettate sempre “gli altri”… si può essere felici anche da soli. Per chiedere consiglio, stavolta non siamo andati dal medico, ma da un amico sacerdote che di psicologia ne capisce tanto.

Che cosa ci consigli, da dire, a chi oggi si sente solo e triste? La risposta è stata: soltanto cinque cose. PRIMA: date sfogo al pianto. Sembra un controsenso, ma la tristezza è accumulo di emozioni e pressioni negative e se vi lasciate andare, una mezzoretta di buon pianto vi libera di tutto, magari abbracciati al cuscino o al vostro animale di casa. LA SECONDA: il riposo. Se vi sentite tristi e abbandonati dal mondo, lasciate il mondo fuori dalla porta. Dopo aver scaricato la tensione, fate una bella e sana dormita. LA TERZA: chiamate qualche amico o conoscente, ma se invece non ne avete proprio nessuno mettete su un bel film, uno di quelli che piacciono a voi.

I film sono anche una bella compagnia. LA QUARTA: concedetevi dei piccoli piaceri consolatori… noi consigliamo per tutti un libro, che non c’è niente di meglio al mondo per sentirsi in compagnia. Ma anche un dolce, un bel disco, ballare da soli nella stanza, scrivere un diario… INFINE: se avete fede, passate qualche minuto a leggere i testi sacri, a contemplare la verità, come dice San Tommaso D’Aquino. Se non avete fede, meditate… su quel che volete. Purché sentiate crescere dentro la serenità che vi riporta la gioia.

admin

x

Guarda anche

Ecco il tumore cerebrale più grande del mondo

Portare dentro il cranio una massa anomala di oltre un chilo e non saperlo! I ...

Condividi con un amico