Home » Benessere » Tossine nella farina di mais: prodotti ritirati dai Conad

Tossine nella farina di mais: prodotti ritirati dai Conad

Ci sono prodotti a basso prezzo, molto convenienti, che vengono commercializzati dai supermercati con il proprio nome sulla confezione. Sicuramente li avete visti e comprati anche voi, qualche volta. Ma se tra questi prodotti avete anche la “farina di mais Conad” fareste meglio a non aprirla. Infatti potrebbe appartenere al lotto di prodotti inquinati da alcune tossine.

Di recente, infatti, Conad ha deciso il ritiro dagli scaffali della propria farina di mais dopo il sospetto di contaminazione con delle micotossine riscontrate in particolare nelle confezioni da 1 kg. Per la precisione il prodotto da attenzionare è la farina di mais ‘Bramata’ a marchio Conad, con codice EAN 8003170025066, prodotto a Molino Nicoli di Mezzate (BG) con scadenza 28 agosto 2018. Qui, i livelli delle micotossine sono superiori al valore limite e se consumate potrebbero avere conseguenze sulla salute delle persone.

Le micotossine infatti possono favorire l’insorgenza di alcuni tumori, ma possono dare anche problemi nell’immediato con infezioni intestinali che portano diarrea, nausea, chitosi e dislocazione dell’abomaso (cioè, gonfiore e spostamento dello stomaco). Per il momento pare che il rischio sia stato scongiurato perchè tutte le confezioni risultano ritirate dal mercato, ma se per errore doveste trovarvene una in casa evitate di consumare il prodotto e riportatelo al Conad. Se avete consumato questa farina durante le feste e avete i sintomi sopra descritti, rivolgetevi al medico spiegando la situazione. Saprà lui come agire contro l’azione di queste tossine.

admin

x

Guarda anche

Pediatria: nel primo anno di vita 4 fasi cruciali per la salute dei bambini

Sono quattro i periodi che mettono le basi della salute e della vita di un ...

Condividi con un amico