Home » Benessere » Meningite: in Toscana colpisce anche gli over 45

Meningite: in Toscana colpisce anche gli over 45

La Toscana sta combattendo una sua guerra locale contro le epidemie di meningite da qualche mese, ormai. Tutto è cominciato un anno fa, circa, con la morte di un ragazzino di 13 anni e da allora, a intervalli di tempo diversi, altri casi si sono susseguiti tra Empoli, Firenze e Pistoia. In totale, questo fa della Toscana la regione con più casi di meningite in un anno, in Italia.

La malattia, scatenata dal Meningococco C, e che può avere conseguenze di vario tipo… dalla sola febbre, a periodi di coma, a effetti collaterali come sordità o ciecità, fino alla morte di alcuni soggetti… normalmente colpisce persone giovani, comunque tutte minori di 40 anni. E va detto che per contrastarla esiste un vaccino molto efficace, che la Toscana ha reso obbligatorio per tutti lo scorso anno. Tuttavia, l’obbligo era limitato e gli adulti potevano esserne esenti… infatti molti ultraquarantenni non si sono mai vaccinati. Il problema si pone adesso, dopo che l’ultimo caso di meningite a Empoli ha visto ricoverato in gravi condizioni un professionista di 58 anni.

L’uomo, che vive a Fucecchio con moglie e il figlio (già messi sotto osservazione anche loro), appartiene a quella fascia di età adulta considerata “fuori pericolo”. Il fatto che la meningite si sia manifestata anche in un uomo di questa età rivoluziona tutta la dinamica dei comportamenti. Adesso il vaccino dovrà diventare obbligatorio anche per gli adulti, perché tramite i molti soggetti non protetti la malattia potrebbe avere una ulteriore diffusione. Oltre la Toscana, la regione con il più alto numero di contagi da meningite è stata la Puglia, nel corso dell’anno 2015.

admin

x

Guarda anche

Simil-influenza mette a letto 100mila italiani

Sono almeno 100mila gli italiani alle prese con una sindrome simil-influenzale. Le temperature insolitamente alte ...

Condividi con un amico