Home » Benessere » Gli amici fanno bene, anche per i loro… batteri

Gli amici fanno bene, anche per i loro… batteri

Rafforzano il sistema immunitario e aiutano a combattere le infezioni: i batteri che ci scambiamo con gli amici sono uno dei motivi che rendono le relazioni “salutari”. Si tratta naturalmente di batteri “amichevoli”: microrganismi buoni che vivono nell’intestino e aiutano a scomporre il cibo, sintetizzare le vitamine, rafforzare il sistema immunitario. Ne sono convinti i ricercatori dell’università della California a Berkeley e della Duke University, entrambe statunitensi, autori di uno studio su una quarantina di scimpanzé in Tanzania. Sono stati analizzati i Dna dei batteri presenti negli escrementi degli animali, di tutte le età, raccolti fra il 2000 e il 2008.

L’équipe ha scoperto che durante la stagione delle piogge, quando il cibo è abbondante e si riuniscono in comunità, i primati hanno il 25% di batteri intestinali in più rispetto alla stagione secca, quando sono costretti a spostarsi in luoghi lontani per procacciarsi da mangiare. Lo studio – riportato dal Telegraph e pubblicato su “Science Advances” – mostra, dunque, l’altra faccia della medaglia, quella buona, dello stare insieme. Non solo aumenta il rischio di beccarsi germi e ammalarsi, ma si trasmettono anche batteri buoni. “Più i microbiomi delle persone sono differenti, maggiore sembra essere la loro resistenza alle infezioni opportunistiche”, commenta Andrew Moeller, autore principale dello studio.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’igiene delle mani è importante

Fino a 200 anni fa si moriva come mosche perché si affettava un prosciutto, ci ...

Condividi con un amico