Home » Benessere » TAC con meno radiazioni: succede a Torino

TAC con meno radiazioni: succede a Torino

Entra in funzione all’ospedale Le Molinette di Torino una TAC avveniristica e soprattutto sicura per la salute dei pazienti. Strumento necessario per valutare lo stato di salute dei tessuti interni del corpo, la TAC comunque funziona a radiazioni e quelle, si sa, non fanno tanto bene. Ma oggi si può avere il massimo della precisione anche con molte meno irradiazioni.

Ed ecco come funziona la nuova TAC torinese. Abbatte le radiazioni del 90%, e nonostante ciò rimane superveloce, scannerizzando le immagini in un quarto di secondo.L’hanno battezzata “Tc Revolution” e verrĂ  prima testata sulle mummie del Museo Egizio. Non è un prototipo, dato che una sua “parente” esiste e funziona giĂ  a Milano, ma esclusivamente per le indagini cardiache. Grazie a questa TAC, ci vorrĂ  meno di un secondo per esaminare un organo nella sua interezza, sia esso cuore, rene, polmone o anche lo scheletro e il cranio. Non solo, ma le immagini saranno chiarissime senza macchie o artefatti o disturbi di sorta. La precisione assoluta nella rapiditĂ  assoluta, un vantaggio enorme soprattutto nei Pronto Soccorso dove si deve agire sempre di fretta. E tutto questo ha un costo, ovviamente: si parla di 1,5 milioni di euro, dei quali però 1,2 milioni sono stati donati dalla Compagnia di San Paolo, mentre la rimanente parte è stata coperta dalla CittĂ  della Salute di Torino. Una TAC le cui potenzialitĂ  sono ancora da scoprire e che potrebbe sorprenderci molto piĂą di così. Ma per adesso quel che davvero conta è che il nostro corpo riceverĂ  da essa il minor danno in assoluto, in termini di radiazioni.

admin

x

Guarda anche

Pediatria: nel primo anno di vita 4 fasi cruciali per la salute dei bambini

Sono quattro i periodi che mettono le basi della salute e della vita di un ...

Condividi con un amico