Home » Benessere » Melanoma: la Sardegna fa prevenzione a scuola

Melanoma: la Sardegna fa prevenzione a scuola

Isola stupenda del Mediterraneo, paradiso estivo… la Sardegna non poteva rimanere a guardare. Il melanoma, il tumore della pelle, è una malattia terribile che non lascia scampo quasi mai, che insorge per colpa del sole se preso in eccesso e in maniera sbagliata. E chi meglio dell’isola delle vacanze per eccellenza poteva sentire sua questa emergenza, al punto da coinvolgere le scuole di ogni ordine e grado nella campagna di prevenzione.

Hanno aderito in 14 al movimento di sensibilizzazione nazionale voluto dal Ministero della Salute: “Il sole amico. Impariamo a proteggere la nostra pelle” . Alla campagna partecipano pure Intergruppo Melanoma Italiano e l’Associazione Italiana di Oncologia Medica. In Sardegna si campa veramente cent’anni, c’è il numero più alto di anziani longevi in Italia ma per quanto riguarda le classifiche tumorali, il melanoma ha una incidenza di 5/6 nuovi casi su 100.000 abitanti, ovvero la stessa del Meridione intero. Il problema è che il dato è in continuo aumento.

La prevenzione è l’unica arma per salvarsi la vita, perchè il melanoma una volta scatenatosi si cura difficilmente, ma se è appena agli inizi o ancora inattivo si può evitare che vada avanti. Molto spesso si presenta sotto forma di nei, lacerazioni anomale, strani gonfiori… tutte cose anche normali, banali, ma se col tempo cambiano di dimensione, colore o forma vanno guardati con sospetto e interesse primario, perché sono le prime spie della malattia. E’ importante che i bambini capiscano questo e come affrontare l’esame di un possibile melanoma. Non solo servirà per la loro salute personale ma, grazie al loro lavoro e alla loro “insistenza”, potrebbe servire anche a salvare la vita di qualche genitore, fratello, nonno o conoscente distratto, o troppo pauroso per dare alle cose il nome che hanno.

admin

x

Guarda anche

Allergia al nichel: ecco perché aumenta

Si sta diffondendo sempre più, in Italia e non solo, l’allergia al nichel. Il motivo ...

Condividi con un amico