Home » Benessere » "E' scaduto, non lo mangio!", ecco invece quando si può

"E' scaduto, non lo mangio!", ecco invece quando si può

Sapete quanto cibo buono buttiamo via senza saperlo? Tanto, tantissimo. Le discariche traboccano di cibi ancora buoni, perché non sempre la scadenza è indice di un limite invalicabile. Ci sono alimenti in cui la scadenza indica un consiglio, ma non un obbligo e si possono mangiare anche dopo quella data. Ecco quali sono quelli di cui potete fidarvi.

Le patatine, forse cambiano sapore ma non sono nocive, anche dopo la scadenza. Il cioccolato, grazie allo zucchero, viene conservato bene anche dopo la data indicata. Ketchup e yoghurt possono essere consumati anche dopo sei settimane (yoghurt) e un anno dalla scadenza (ketchup). Il formaggio stagionato è un universo a parte. Dopo la scadenza a volte fa la muffa, ma se la raschiate via potete continuare a mangiarlo senza rischio alcuno. Il discorso non vale però per i formaggi molli… quelli, se ammuffiti, vanno messi via.
Il latte potete berlo finché il sapore è buono, le uova sono buone finché affondano nell’acqua… se galleggiano sono da buttare. Il pane è sempre riutilizzabile a meno che non sia ammuffito. Il riso dura anche anni dopo la scadenza e frutta e verdura vanno bene finché non sono troppo molli e annerite per gustarle.

admin

x

Guarda anche

Cucina vegana? A volte è più grassa dell’onnivora

Siamo sicuri che vegano uguale salute? Non tanto. Prima di tutto perché togliendo alcune proteine ...

Condividi con un amico