Home » Benessere » Trovato un donatore per Lara

Trovato un donatore per Lara

“Sono molto felice di comunicarvi una grande notizia abbiamo trovato un donatore compatibile”. E’ l’annuncio che tutti aspettavano, e lei più di tutti, e ha reso felici centinaia di persone. Tutte quelle che avevano aderito alla campagna social #MATCH4LARA. Lei, Lara Casalotti, è una ragazza italiana nata da mamma thailandese e per questa mescolanza di sangue la leucemia di cui soffre trova difficilmente donatori di midollo compatibili.

Lara si era ammalata mentre si trovava all’estero, impegnata in una missione di aiuti umanitari e, tornata a casa, si era subito sottoposta a tutte le cure, inclusi i tentativi di donazione di midollo. Ma nessuno era pienamente compatibile con lei e la motivazione era che la doppia mescolanza di sangue rendeva difficile trovare caratteristiche simili in un’altra persona. Il donatore, insomma, doveva essere proprio come lei, mezzo thailandese. Lara sapeva bene che i thailandesi sono sparsi un po’ ovunque nel mondo, ce ne sono tanti in Europa e moltissimi in Canada. E proprio dal Canada è partito il suo appello via twitter e facebook.

La bella notizia l’ha raggiunta la scorsa settimana mentre affrontava l’ennesimo ciclo di cure. Non conosce il nome del donatore, perché così è la prassi, ma sa soltanto che questa persona esiste, che è compatibile con lei e che a marzo le donerà il midollo che le salverà la vita. La parte bella di tutta la storia, oltre alla speranza di vita nuova per Lara, è che grazie all’appello tante persone si sono iscritte alle associazioni di donatori di midollo. Lo hanno fatto molti thailandesi, molti meticci ma anche molte persone non coinvolte nella storia direttamente, ma sensibilizzate dal fatto in sé. Un piccolo passo per vincere una “guerra”, quella contro la paura. Il trapianto di midollo, infatti, non è come la donazione di sangue… è più complesso, prevede un piccolo ricovero, qualche disagio in più. E’ vero che spaventa molti, ma è anche un gesto che rende degli eroi.

admin

x

Guarda anche

Ricerca: perseveranza si apprende osservando i genitori

La perseveranza si apprende osservando i genitori. A dimostrarlo uno studio effettuato dai ricercatori del ...

Condividi con un amico