Home » Benessere » Un "asilo" speciale per nonni e nipotini

Un "asilo" speciale per nonni e nipotini

Cosa hanno in comune bambini molto piccoli e anziani? Tante cose, più di quanto non si creda. Il tempo libero, per prima cosa, e la voglia di impiegarlo divertendosi. La delicatezza della salute e anche la saggezza… che ci crediate o no. I bimbi e i nonni si capiscono al volo. I primi non hanno ancora malizia, i secondi l’hanno perduta. E negli Stati Uniti esiste una scuola che ha deciso di unire queste due splendide età insieme.

Siamo a Seattle (stato di Washington) e la scuola Providence Mt Saint Vincent ha deciso di badare sia ai bambini che agli anziani, unendo la funzione di asilo e di ospizio. In realtà si tratta di una casa di riposo che ospita 400 anziani, e che di recente ha deciso di aprire una scuola materna al proprio interno. I “maestri” …oltre agli educatori specializzati… saranno proprio i vecchietti. Dopo le prime titubanze, oggi tutta Seattle fa la fila per iscrivere i bambini a questa scuola speciale perché l’interazione nonni-piccoli funziona benissimo.

Per cinque giorni alla settimana i bambini e gli anziani si ritrovano insieme a fare le stesse attività ludiche, come danza, arte, lettura di libri ma ci sono anche momenti in cui sono liberi di giocare insieme e là si scatena la fantasia di tutti e il gioco diventa un ottimo momento educativo. Gli anziani ritrovano una ragione di vita, e una grinta mai sospettata prima, i bambini imparano a gestire le proprie reazioni e a rispettare i vecchietti. L’idea -nata nel 2011- sta dando risultati sempre più entusiasmanti. L’esperimento ha interessato anche il regista Evan Briggs che ha realizzato un film documentario sul metodo educativo di questa scuola che si potrebbe ripetere anche altrove. Lo scambio che avviene tra la vecchia e nuova generazione è preziosissimo per la formazione di una società futura piena di valori.

admin

x

Guarda anche

I bambini con l’AIDS e quelli non vaccinati

Il sindaco leghista della ridente cittadina di Vignola (Modena) ha creato scandalo con una frase ...

Condividi con un amico