Home » Benessere » Borotalco responsabile del cancro? Succede in USA, ma l'Europa minimizza

Borotalco responsabile del cancro? Succede in USA, ma l'Europa minimizza

Una donna di 62 anni dell’Alabama (USA) muore di cancro alle ovaie e la famiglia chiede di aprire una indagine. Questo perché la signora ha sempre goduto di ottima salute, non ha casi in famiglia, non ha comportamenti sessuali anomali e l’unica stravaganza che si è sempre concessa, per tutta la vita, è l’uso un po’ smodato del borotalco. Lo usava soprattutto dopo i lavaggi delle parti intime, da cui il sospetto che a causare il tumore sia stato proprio il talco Johnson & Johnson.

Il processo, di fatto, ha dato ragione alle prove raccolte dagli avvocati della signora e la grande azienda americana ha dovuto pagare un risarcimento di 72 milioni di dollari (oltre 65 milioni di euro), un record assoluto. E non è finita qui. Negli Stati Uniti ci sono oltre mille cause contro il borotalco della Johnson&Johnson, che ormai viene guardato con sospetto al punto che sono in commercio nuove marche di talco dove si evidenzia “asbestos free”, privi cioè della sostanza che causerebbe tanti danni, incluso il cancro. Ma se negli USA la guerra è aperta, in Europa e in Italia tutto questo pericolo sul borotalco non si vede.

Gli esperti dei maggiori ospedali nostrani dichiarano che questo è il primo caso in cui “si sospetta” un legame tra talco e cancro. Che le prove non sono tuttavia convincenti. Che se il talco era davvero così pericoloso si sarebbero avuti casi numerosi, e molto prima. Piuttosto, certamente, l’uso eccessivo della sostanza -come di qualsiasi sostanza- può causare problemi, soprattutto l’uso nelle parti intime che sono di per sé molto delicate. Si tratta di capire che uso ne facesse la signora in questione, davvero.
Intanto la Johnson&Johnson si difende: “Non abbiamo responsabilità maggiori di quella della salute e della sicurezza dei consumatori, e siamo rammaricati dall’esito del processo.Crediamo fermamente che la sicurezza del talco cosmetico sia sostenuta da decenni di prove scientifiche”. Si ricorda che il talco si usa da più di 50 anni sui neonati e sui bambini, anche nelle parti intime, e finora mai si sono sentiti casi di cancro legati a questo uso.

admin

x

Guarda anche

Per mentenervi giovani … giocate a calcio!

Diciamo la verità: in Italia non si sentiva proprio il bisogno di un ulteriore incentivo ...

Condividi con un amico