Home » Benessere » Menopausa, in arrivo un nuovo farmaco

Menopausa, in arrivo un nuovo farmaco

Sono sostanze ad attività simile a quella del progesterone, e vengono usati frequentemente per disturbi all’apparato riproduttivo femminile, anche in menopausa. Sono i progestinici, che però spesso generano intolleranza e perciò sono uno dei principali fattori che inducono molte donne a non intraprendere una cura. Per evitare queste sostanze ma curarsi ugualmente, grazie a un accordo commerciale tra Pfizer e Msd,  annunciato oggi a Firenze nel corso del V congresso di ginecologia endocrinologia, arriva in Italia “Duavive”, il primo di una classe di farmaci, definito Tsec (Complesso estrogenico tessuto-selettivo), che permette terapia sostitutiva senza progestinici. Il farmaco è “un’associazione tra un modulatore selettivo del recettore degli estrogeni, il bazedoxifene, ed estrogeni naturali”. Il vantaggio è duplice: “mantiene i benefici della terapia ormonale e riduce il rischio di iperplasia endometriale”. “Si tratta – afferma Andrea Riccardo Genazzani, ordinario di Ginecologia e ostetricia all’Università degli Studi di Pisa e presidente dell’International society of gynecological endocrinology – di un’importante innovazione terapeutica efficace nel contrastare i sintomi correlati alla carenza di estrogeni, indicata per le donne con utero per le quali la terapia progestinica non è appropriata”.

Secondo una ricerca presentata dall’International society of gynecological endocrinology, il timore degli effetti negativi della menopausa sulla qualità della vita è una preoccupazione comune a tutte le donne over 50. “I benefici della terapia ormonale sostitutiva – precisa Chiara Benedetto, professore ordinario di Ginecologia e ostetricia all’Università degli Studi di Torino – si manifestano rapidamente in termini di miglioramento della qualità di vita della donna e a medio-lungo termine come prevenzione nei confronti di alcune malattie che aumentano nel sesso femminile dopo la menopausa, in particolare osteoporosi, malattie cardiovascolari e degenerative”.

admin

x

Guarda anche

Ecco il cerotto “salvasesso”

Il sesso dopo gli “anta” … un problema, e non solo per lei, che andando ...

Condividi con un amico