Home » Benessere » Sperimentazione su animali: inutili i test per droga e alcol

Sperimentazione su animali: inutili i test per droga e alcol

Gli esperimenti sugli animali fanno sempre discutere e trovano molte voci contrarie e altre a favore. Contrarie, per via delle sofferenze inutili indotte alle bestiole, favorevoli perché grazie a quegli studi si sono scoperte cure per decine di malattie importanti, inclusi alcuni tipi di cancro. Ma ci sono settori in cui sperimentare sugli animali è davvero senza senso. Per esempio, i test su alcol e droga.

Una nota della Lega Anti Vivisezione (LAV) -che di base è contro tutti gli esperimenti su animali- su questo lo è in modo ancora più deciso. Chiede in particolare di recepire una norma europea già entrata nella legislatura italiana, quel decreto 26/2014 che è stato rimandato al prossimo anno e che invece già vieterebbe di procedere con sperimentazioni di alcolici e droghe su cani, topi e scimmie. Il perché è presto detto: contrariamente all’uomo, gli animali non usano sostanze stupefacenti, non si sballano con alcolici o fumo. Dunque il loro corpo non reagisce come quello umano all’azione di certe sostanze.

Di base, insomma, quello che può far bene a un topo o a una scimmia “drogata” non è detto che funzioni anche sull’uomo, dato che magari noi siamo assuefatti a certe sostanze, mentre l’animale no. E poi c’è sempre l’aspetto etico. Il sospetto è che, per indurre nelle bestie la stessa dipendenza umana da una sostanza, li si porti a reazioni fisiche al limite della sopportazione e che questo possa poi distruggere la vita futura dell’animale, se non ucciderlo immediatamente. “La tossicodipendenza è un fenomeno tipicamente umano e solo in questo contesto può essere studiata”, dicono gli attivisti di LAV. Ma lo dicono anche diversi scienziati che conoscono le reazioni del corpo umano e quelle degli animali. Per questo la LAV porterà nelle piazze italiane questa protesta, per chiedere che sia il Ministero della Salute a pronunciarsi in modo deciso contro questa pratica e che lo faccia al più presto.

admin

x

Guarda anche

Ecco il cerotto “salvasesso”

Il sesso dopo gli “anta” … un problema, e non solo per lei, che andando ...

Condividi con un amico