Home » Benessere » Per una pelle più bella, poco sole quest'estate

Per una pelle più bella, poco sole quest'estate

Il sole fa bene, ci aiuta ad avere un carico di sana vitamina D, ci dona salute, ma … per la nostra pelle è un nemico infido. Prenderlo sì, ma con enorme moderazione. Per alcuni esperti, se volete ritrovare una pelle elastica e liscia da ventenni… evitatelo proprio!

Sarebbe questa la conclusione di uno studio americano condotto al Massachusetts General Hospital il quale inserisce la assenza di sole nel gruppo di regole sane per avere una pelle giovane: dormire bene, dormire molto, fare esercizio, mangiare molta frutta e verdura e appunto, evitare il sole forte. Significa evitare l’abbronzatura tra le 10 del mattino e le 18. Sarete in grado di farlo? In realtà dovreste, perché il sole pomeridiano -delicato e dorato- abbronza meglio… ma troppi non vogliono capirlo.

Tra le donne studiate in America, quelle che si esponevano meno o affatto al sole invecchiavano più lentamente, con meno rughe e meno impurità. Anche il colore della pelle rimaneva chiaro come quello delle giovani donne, assecondando la canzone di Mina “Tintarella di Luna” come non mai! Il sole è una fonte di calore, e la pelle -fatta in maggioranza di acqua- si asciuga se ne assorbe troppo. E’ una conseguenza naturale che si deve evitare se si vuole conservare un viso liscio più a lungo. O si deve giungere a un compromesso: sole quanto basta, nelle ore fresche e senza esagerare. Abbronzate e giovani in una sola mossa.

admin

x

Guarda anche

Allergie alimentari, prevenirle in gravidanza e allattamento

In gravidanza e allattamento è possibile prevenire le allergie alimentari dei più piccoli. A sostenerlo ...

Condividi con un amico