Home » Benessere » Sciopero dei medici: rinviato

Sciopero dei medici: rinviato

Dovevano scioperare a breve, il 17 e 18 marzo in tutta Italia. Invece quello sciopero non ci sarà più… rinviato almeno di due mesi. E’ la decisione che hanno preso i sindacati dei medici dopo un primo incontro con il ministro della Salute, Lorenzin, e con quello della Pubblica Amministrazione, Madia. L’incontro pare abbia calmato gli animi di una categoria che ha tutte le ragioni per protestare.

I mali della sanità quasi sempre vengono “pagati” dai medici in termini di denunce, sfiducia, rabbia popolare. Ma i primi a lavorar male sono proprio loro. E quello che chiedono sono mezzi con cui migliorare la propria vita lavorativa e di conseguenza anche la salute dei cittadini. Riforma della formazione, stabilizzazione del precariato, sblocco dei turn over, le nuove assunzioni… tutti temi non più rimandabili. Il problema più grosso è la eccessiva autonomia che le regioni hanno in materia di Sanità Pubblica. Le incomprensioni col Ministero e le troppe normative divergenti fanno sì che la confusione e i disagi siano totali.
L’ultimo incontro ha dimostrato la buona volontà del Governo nell’affrontare i temi posti e la piena disponibilità alla collaborazione. E’ stato avanzato un tavolo delle trattative e i sindacati controlleranno che tutte le promesse vengano mantenute. Per questo lo sciopero non è del tutto annullato, ma solo “rinviato”. Due mesi di tempo per realizzare le belle parole, altrimenti l’agitazione poi ci sarà e sarà pesante per tutti.

admin

x

Guarda anche

Pediatria: nel primo anno di vita 4 fasi cruciali per la salute dei bambini

Sono quattro i periodi che mettono le basi della salute e della vita di un ...

Condividi con un amico