Home » Benessere » Campagna anti-AIDS fa scandalo in Italia

Campagna anti-AIDS fa scandalo in Italia

Volevano solo giocare con le parole, per promuovere il mercato Convivio -ideato da Gianni Versace nel 1992- che ha come scopo quello di devolvere i soldi spesi per lo shopping di capi di moda alla ricerca contro l’AIDS. Una campagna sana, sociale, buona che va avanti da molti anni senza problemi. Fino all’altro ieri, quando si è saputo che lo slogan per i mercatini Convivio del prossimo giugno sarà: L’AIDS E’ DI MODA.

Il manifesto presenta un primo piano enorme di Donatella Versace con sotto questo motto ambiguo, e si sono scatenate le ire di molti sui socials ma anche sulla stampa. L’AIDS è di moda è una frase che può avere risvolti molto pericolosi, in una società che non educa più i giovani alla prevenzione, in quanto sottovaluta la malattia. In effetti, rispetto agli anni Ottanta (quando era chiamata la “peste del ventesimo secolo”) l’AIDS fa molta meno paura, perché si controlla e la sopravvivenza supera anche i vent’anni. Ma il dramma della malattia rimane, i contagi rimangono e i morti anche. In Italia, dieci ogni giorno. Esistono anche delle mode deviate, negli USA, dove i giovani condividono il dolore degli amici sieropositivi facendosi infettare di proposito, in una follia che non trova spiegazioni.

Dunque dire L’AIDS E’ DI MODA è un’arma a doppio taglio e fa malissimo. Detto ciò, è chiaro l’intento degli organizzatori. Associare la parola AIDS a quella di “moda” intesa come i mercati di abbigliamento dove fare la beneficenza. Non voleva essere nulla di brutto, o di dubbio gusto. Solo un accostamento di termini un po’ azzardato e che tuttavia tanto sbagliato non è. Purtroppo l’AIDS è davvero di moda… perché dopo trent’anni non è ancora stato sconfitto. Si prevedeva che si sarebbe potuto battere prima dell’avvento del 2000, invece -anche a causa della disinformazione e della cattiva educazione- è ancora attuale e sempre più diffuso, anche tra i giovanissimi di oggi. Da questo punto di vista ha ragione Convivio, che dichiara: “Corriamo il rischio di tornare ai dati drammatici degli anni Ottanta” … se non ci diamo da fare per far capire che questa “moda” deve finire.

admin

x

Guarda anche

Pediatria: nel primo anno di vita 4 fasi cruciali per la salute dei bambini

Sono quattro i periodi che mettono le basi della salute e della vita di un ...

Condividi con un amico