Home » Benessere » Nuotatore da record senza una gamba

Nuotatore da record senza una gamba

Nuotare da Cuba a Key West (Florida) non deve essere facile nemmeno per una persona in forma e sana. Sono 166 km e 60 ore in mezzo alle onde dell’Oceano Atlantico, ma la cosa non sembra far paura a Salvatore Cimmino, 52 anni e una gamba sola. Proprio così, gli manca un arto, dal ginocchio in giù. E se l’impresa riuscirà, Cimino sarà non soltanto un campione ma la più famosa cavia umana della storia.

Attorno alla sua impresa, infatti, stanno ruotando medici e psicologi che vogliono valutare tutta una serie di condizioni, a partire da come si può sostenere una nuotata così lunga con una sola gamba. Lo scopriremo il prossimo mese di settembre, ma nel frattempo si stanno preparando un po’ tutti. Gli allenamenti sono già iniziati a Miami e Cimino sa cosa voglia dire, perché ha già fatto imprese simili anche se questa le supererebbe tutte di ben 100 chilometri. Un record nel record, quindi.
L’uomo aveva perso la gamba a 15 anni, per via di un tumore osseo. Difficile riadattare tutta la vita a un corpo menomato, ma dai 40 anni in su scopre lo sport per persone con handicap e vi si getta anima e corpo. Nel giro di otto mesi, era il luglio 2006, Salvatore aveva già compiuto la sua prima impresa nuotando da Capri a Sorrento (22 km). Da allora è stato un crescendo, ma certo questa sfida sarà enorme. Salvatore però sarà ben seguito e monitorato grazie alla tecnologia. Avrà dei sensori magneto-inerziali posizionati sul retro degli occhialetti, per acquisire informazioni legate alla prestazione e altri applicati al torace per seguire lo sforzo di cuore e polmoni. E tutta l’Italia che farà il tifo per lui dall’altro lato del mondo.

admin

x

Guarda anche

Per mentenervi giovani … giocate a calcio!

Diciamo la verità: in Italia non si sentiva proprio il bisogno di un ulteriore incentivo ...

Condividi con un amico