Home » Benessere » Dalla Cina alle Marche per diventare bravi dottori

Dalla Cina alle Marche per diventare bravi dottori

La Cina è vicina. E non soltanto nelle nostre strade, con i negozietti con le lanterne rosse o le bancarelle alla fiera… i cinesi stanno studiando l’Italia con molto interesse, nei suoi settori turistico, artistico e anche sanitario. C’è molto interesse in Cina per il nostro modo di gestire cliniche e ospedali al punto che molti cinesi vengono a completare qui i propri studi in medicina.

La collaborazione esisteva da tempo ed era già fruttuosa. Ma ora, col progetto avviato dalla regione Marche, sarà tutto più ufficiale. Nasce infatti a Camerino, presso l’Università locale, il primo centro di formazione specialistica di medici e di manager sanitari cinesi. Lo ha detto il presidente della Regione Luca Ceriscioli incontrando il direttore del servizio sanitario cinese, il dottor Zhang Junhua.
All’incontro erano presenti anche i delegati dei rettori delle Università Politecnica delle Marche e dell’Università di Camerino e non si sono notate difficoltà per l’accordo. L’entusiasmo dei cinesi era massimo, infatti si sono subito proposti per le prime lezioni: già nei prossimi mesi il dottor Zhang verrà in Italia per concludere l’accordo operativo e nell’occasione farà visita ai locali e alle strutture. La nostra Sanità e il modello che applichiamo qui per le cure mediche, contrariamente a quanto pensino i cittadini dalla denuncia facile, è molto apprezzato e ammirato all’estero e questa è una conferma. Attualmente, senza alcuna ufficialità, si sono già formati nelle Marche 203 medici cinesi. Col nuovo accordo il numero aumenterà e con esso il lavoro di insegnanti, tutor e interpreti.

admin

x

Guarda anche

Pediatria: nel primo anno di vita 4 fasi cruciali per la salute dei bambini

Sono quattro i periodi che mettono le basi della salute e della vita di un ...

Condividi con un amico