Home » Benessere » Esofago ricostruito con una tecnica nuova: accadeva sette anni fa negli USA

Esofago ricostruito con una tecnica nuova: accadeva sette anni fa negli USA

Il giornale scientifico inglese «The Lancet» ci rivela che un intervento unico al mondo è stato eseguito sette anni fa e che oggi, solo oggi, può dirsi finalmente riuscito alla perfezione. Sette anni fa, negli Stati Uniti, un giovane di 24 arrivava in ospedale a Milwaukee (stato del Wisconsin) con la gola squarciata dopo un grave incidente stradale. Una volta salvata la vita in extremis, rimaneva il dramma della gola lesionata per sempre.

L’esofago era inutilizzabile e con esso la capacità di mangiare e anche di respirare. Ad aggiungere danno al danno una infezione che aveva esteso la ferita e condannato, in apparenza, il giovane a una vita legato alle macchine per sempre. Ma è qui che il team del nosocomio, tra cui anche un medico italiano, decide di procedere per la prima volta a una speciale operazione che prevede prima di tutto una esofagectomia, ovvero la rimozione del tubo che collega la bocca allo stomaco e che favorisce il passaggio di alimenti e bevande. In secondo luogo la sua ricostruzione minuziosa.

I medici hanno quindi inserito per via endoscopica uno stent metallico espandibile, così da mantenere lo spazio interno, poi hanno prelevato una parte di cellule epiteliali e le piastrine del paziente stesso costruendo con esse una sorta di “gel” con cui hanno ricoperto lo stent. In questa maniera, si era creata la superficie per richiamare le cellule staminali e far produrre loro le parti di organo mancante. La “riparazione” ha richiesto molto tempo, durante il quale lo stent interno è stato sostituito più volte, e poi si è reso necessario riabituare la gola e il paziente a ingoiare sostanze liquide e solide. Oggi, però, dopo sette anni dall’intervento il paziente sta bene, il suo esofago è sano e funzionante e non ha più avuto alcun problema. Segno che l’organo è stato ricostruito in tutte le parti, solitamente cinque strati sovrapposti, che lo compongono.

admin

x

Guarda anche

Sesso? D’inverno fa bene più che d’estate

I motivi per far sesso non mancano, non bisogna certo affidarsi alla scienza per trovarli. ...

Condividi con un amico