Home » Benessere » Lo zucchero è amico o nemico?

Lo zucchero è amico o nemico?

L’eterna domanda, che si accentua ora, alla vigilia dell’estate, è sempre quella: lo zucchero è amico o nemico? Fa bene o dobbiamo eliminarlo? Si deve dosare o si può abbondare? La risposta, sembra banale, ma sta sempre nella via di mezzo, nel giusto equilibrio. Perché lo zucchero di per sé fa bene, anzi MOLTO bene, al corpo… il problema è quando si abusa.

I vantaggi del consumare zucchero sono tanti. Dona energia al corpo, ci permette di ragionare bene e di muoverci bene. Senza zucchero ci stancheremmo dopo poche ore e staremmo sempre a letto. Non ci sono prove che sia la vera causa dei tumori, né che abbia un ruolo principale nella formazione del diabete. Lo si può consumare senza pensieri, basta soltanto non esagerare troppo con le quantità, anche posto il fatto che lo zucchero si trova un po’ ovunque, pure in alcuni frutti e nelle verdure. Ma da qui a dire che è un nemico da eliminare ce ne corre.

E’ vero che le cellule tumorali si nutrono di glucosio, e quindi lo zucchero può favorire la progressione del tumore così come pare sia vero che in certe patologie, come l’Alzheimer, la carenza di risposta all’insulina permette agli zuccheri di far danno ma tutto sta nelle quantità. Se si vive di soli dolci, di cibi zuccherati e di bevande a base di zucchero certamente si rischia il diabete 2, le malattie cardiovascolari e un invecchiamento precoce. Ma si può mangiar sano e consumare zucchero poche volte al giorno, meglio se la mattina o a pranzo, in modo da bruciarlo poi durante il lavoro quotidiano.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché i giovani italiani cominciano a bere a 10 anni

I giovanissimi italiani bevono di meno, nel senso che sta lentamente passando di moda l’idea ...

Condividi con un amico