Home » Benessere » Olio di palma: fa male davvero

Olio di palma: fa male davvero

Fa male oppure no? E’ dannoso oppure no? E’ veleno oppure no? Troppi dubbi intorno all’olio di palma, sostanza che era divenuta molto in uso negli anni Novanta e che ultimamente creava non pochi sospetti tra gli esperti e le ditte. Non a caso la COOP per sicurezza ha ritirato i prodotti che lo contenevano e perfino il terzo canale televisivo, RAI TRE, nell’ambito della trasmissione a favore dei consumatori (“Mi manda Rai Tre”) aveva condotto una indagine.

Proprio da quest’ultima sono arrivate le risposte, pare definitive, sulla accertata nocività dell’olio di palma. L’indagine, condotta grazie all’EFSA, la autorità per la sicurezza alimentare europea, ha individuato tre sostanze tossiche, dei contaminanti a base di glicerolo che rimangono negli oli vegetali raffinati ad alta temperatura (200 gradi). Di norma si trovano in molti oli vegetali, ma nell’olio di palma sono presenti in quantità preoccupanti. E considerato che questo prodotto si usa come base per merendine, biscotti, cracker, grissini, pane a cassetta e tanti altri prodotti da forno il pericolo è diffusissimo.

In alcuni casi si trova anche nel dado da sciogliere in pentola! Infatti il pericolo era stato già segnalato da un sito in difesa delle consumatrici, qualche tempo fa. Occorrevano le prove e oggi ci sono.
Dei tre composti analizzati, i GE (glicidil esteri degli acidi grassi) sono i più pericolosi. Una volta ingeriti, durante la digestione, producono il glicidolo, fortemente cancerogeno. Purtroppo molto diffusi fino al 2015, non si può sapere l’entità del danno ad oggi compiuto, proprio perché mancano statistiche precise, dato l’olio di palma e i suoi derivati prima non erano considerati un pericolo.

admin

x

Guarda anche

Malattie respiratorie sempre più diffuse: ecco regole di prevenzione

Malattie respiratorie sempre più diffuse tra i bambini. Ogni anno il 30 per cento dei ...

Condividi con un amico