Home » Benessere » Diciannove anni e sei trapianti di polmone

Diciannove anni e sei trapianti di polmone

La fibrosi cistica, malattia della quale ultimamente si parla moltissimo, forse non viene capita fino in fondo. Forse non si comprende esattamente la sua enorme gravità, prima di leggere storie pesanti come quella di Eva (nome di fantasia), 19 anni, di Siena. Malata fin dalla nascita di fibrosi cistica, ha dovuto ricorrere alla chirurgia più volte e dato l’aggravarsi della situazione si è dovuto pensare al trapianto. Un trapianto che si è ripetuto ben sei volte!

Fin dal 2013, Eva ha dovuto affrontare questi lunghi calvari: l’operazione, poi le cure, il rigetto e una nuova attesa. Ad ogni nuovo trapianto i rischi per la vita aumentano, non solo per il rigetto ma anche per la spossatezza di un corpo sottoposto a troppi sforzi. Per cui ad ogni fallimento si doveva aspettare per procedere di nuovo, fino allo scorso dicembre quando il sesto trapianto -eseguito presso l’Azienda Ospedaliera Senese pare abbia dato esito positivo. O per lo meno, dopo tre mesi dall’evento non ci sono state complicazioni e Eva ha potuto tornare a casa.

E’ stato un lavoro straordinario di squadra che ha consentito alla ragazza di affrontare l’ennesima operazione chirurgica, ma che alla fine ha dato un ottimo risultato. Adesso Eva sta bene, potrà continuare la propria vita senza più malattie e forse non sa di essere un caso speciale nella storia della medicina. Perché è raro che il “retrapianto” (4% dei casi in Europa) riesca senza problemi e lei ne ha subiti già sei. La sua forza insieme alla bravura delle equipes però hanno vinto la sfortuna e portato finalmente al lieto fine della storia. Intervento unico e particolare, che ha reso anche Siena protagonista della buona sanità in Italia.

admin

x

Guarda anche

Pediatria: nel primo anno di vita 4 fasi cruciali per la salute dei bambini

Sono quattro i periodi che mettono le basi della salute e della vita di un ...

Condividi con un amico