Home » Benessere » Come vivere bene a lungo? Giocando a tennis

Come vivere bene a lungo? Giocando a tennis

Credevate che il segreto della lunga vita fosse nel Santo Graal, nella piscina di Cocoon, o nella dieta macrobiotica dell’esimio professore? Niente di tutto questo. L’elisir dell’eternità risiede in una racchetta. Se giocate a tennis vivrete molto a lungo, e in piena salute. Lo rivela l’ultima ricerca di Oxford pubblicata sul British Journal of Sports Medicine. Lo studio nasce da un lungo confronto tra 11 ricerche precedenti condotte tra il 1994 e il 2008 nel Regno Unito, dove il tennis -si sa- è uno sport molto apprezzato e praticato. Sono apprezzati e praticati anche il calcio, il rugby e il cricket, che sono stati infatti messi a paragone.  Degli oltre 80.000 adulti analizzati in questi 14 anni di studi, solo il 40% era uno sportivo regolare e nel corso del periodo di osservazione 8.790 persone sono decedute per problemi diversi.

Il tennis meglio del calcio

Tra gli sportivi regolari, le ricerche hanno rivelato che in chi praticava tennis il rischio di morte si allontanava nel tempo. Ma anche nei dilettanti, ovvero in chi giocava solo un paio di volte al mese o una volta a settimana, il rischio di morire si riduceva del 47% in chi giocava a tennis, rispetto a chi praticava altri sport. Lo stesso rischio infatti si riduce solo del 28% in chi fa nuoto, del 27% in chi fa ginnastica e del 15% per i ciclisti. Calciatori e rugbisti non hanno fatto registrare differenze sostanziali nel calo del rischio ma  il calcio -rispetto ad altri sport- fa registrare un aumento dello stress dovuto alle aspettative e alla competitività, cosa che invece gli sport individuali come il tennis evitano. Dunque il tennis è meglio del calcio, ma non basta saltellare su un campo di terra rossa per avere questi benefici… bisogna praticarlo in modo costante.

Consigli per un buon tennis

Fermo restando che la ricerca è comunque limitata, e che non ha sondato in dettaglio la vita, le abitudini e le cartelle cliniche dei giocatori di tennis del campione, qualsiasi sport per essere benefico sull’organismo deve essere praticato con un certo impegno e soprattutto seguiti da istruttori competenti. Meglio iniziare da piccoli così da abituare il corpo al movimento costante, meglio continuare ad allenarsi da adulti almeno 3 o 4 volte a settimana per non meno di 30 minuti al giorno. Ovviamente all’allenamento va affiancato uno stile di vita sano, con cibi genuini e non grassi, senza troppi alcolici, e con una particolare attenzione alle visite mediche periodiche che non vanno trascurate. Non vanno trascurati nemmeno i sintomi di difficoltà respiratorie o cardiache e in questo, uno sport come il tennis, aiuta perché si tiene costantemente sotto controllo il funzionamento dell’organismo.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Luce tablet e smartphone minaccia riposo dei più giovani

La luce di tablet e smartphone mette a rischio il riposo dei più giovani. L’allarme ...

Condividi con un amico