Home » Benessere » Mangiare agrumi per non ammalarsi di Scorbuto

Mangiare agrumi per non ammalarsi di Scorbuto

Gli agrumi fanno bene, arance, mandarini, limoni… ci proteggono dall’influenza, dal raffreddore, da tante altre malattie pesanti. Gli agrumi sono nostri alleati, ma questo non vuol dire che dobbiamo mangiarli per forza ogni giorno. Sono anche frutti con una nota di acidità che, se presa sempre, non fa tanto bene. Uno al giorno, però, toglie il medico di torno. Chi non mangia nemmeno quell’uno al giorno, però, rischia davvero la salute. E non una banale febbre di stagione. Si chiama SCORBUTO, è una malattia che si pensava estinta perché uccideva la gente in tempi di estrema povertà (medioevo su tutti) ed era legata alla carenza di alimentazione. Di recente, un bimbo nutrito a latte di mandorla dalla madre vegana è finito in ospedale in gravi condizioni.

Scorbuto, carenza di vitamina C

Lo scorbuto insorge, tra le altre cose, quando l’organismo va in forte perdita della vitamina C. Questa vitamina si trova, tra gli altri, anche e soprattutto negli agrumi. Per cui privarsi di arance o mandarini per un lungo periodo (3 mesi, dicono gli esperti) può scatenare la patologia. Oggi lo Scorbuto sta tornando a farsi sentire e non solo nei paesi poveri, dove la miseria toglie vitamine alla gente, ma anche nelle fasce ricche della popolazione. Colpa delle diete, anzi … di un  certo tipo di dieta. Quella, appunto, che elimina dai pasti la vitamina C. E’ successo in Francia, dove a seguito di un caso simile è stato avviato uno studio su 63 persone che vivevano in condizioni certamente NON di povertà.

Cosa succede all’organismo

Tra questi volontari, 10 avevano avuto lo Scorbuto. Il loro organismo insomma non riusciva a sostituire, mancando la vitamina C, l’acido ascorbico. Nessun essere umano può produrre questa sostanza, ma può assimilarla dagli agrumi. In assenza di acido ascorbico, il corpo va incontro anche a emorragie e a problemi nella cicatrizzazione delle ferite. In casi gravi può portare al decesso. Lo stesso acido ci aiuta ad assorbire il ferro, ci aiuta a resistere agli attacchi influenzali, per cui è molto prezioso. In alcune zone del mondo dove gli agrumi sono introvabili, si cerca la vitamina C in altri frutti o -come avviene tra gli abitanti del Polo Nord- nelle ghiandole di alcuni pesci.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Per star bene abituiamoci a bere acqua calda

Volete stare bene? Bevete acqua calda. Detto così fa un po’ senso, è vero, anche ...

Condividi con un amico