Home » Benessere » Storia di 5 gemelli che non dovevano nascere

Storia di 5 gemelli che non dovevano nascere

Seth e Samuel forse sarebbero comunque venuti al mondo… ma senza le loro tre sorelle. Perché CINQUE GEMELLI erano davvero troppi per una giovane donna di nemmeno 28 anni. Una donna minuta, fresca di matrimonio, con un sacco di problemi economici davanti e con già due bambini piccoli a casa … bisognava fare una scelta finché si era in tempo. Eliminare tre feti, che vuoi che sia? Ma Susan, la mamma americana protagonista di questa storia, disse di no. Lo disse perché era stata lei a voler fare la cura contro la sterilità che aveva fruttato quella maxi gravidanza… che colpa avevano i bambini?

Niente aborto selettivo

Contro ogni parere di medici e parenti, Susan e il marito Mark hanno tirato dritto, hanno portato a termine la gravidanza e hanno dato alla luce Samuel, Seth, Leah, Hope e Faith. In un giorno solo hanno regalato cinque fratelli e sorelle ai piccoli Luke e Hannah (di 3 e 2 anni) e allargato la famiglia in modo quasi “irresponsabile”. Però si sono impegnati, forti della loro fede, e hanno dato il tutto e per tutto per far andare avanti questa famiglia gigante. E oggi, a vent’anni di distanza da quel “no” all’aborto selettivo, Susan e Mark mostrano orgogliosi le foto di laurea e di diploma e di accademia. Perché i gemelli che non dovevano nascere sono vivi, sani, belli, alcuni si sono arruolati nell’esercito americano altri sono all’università e si stanno per specializzare in medicina. Tutti e sette i figli sono venuti su bene, ma dei gemelli i genitori sono particolarmente orgogliosi. Dovevano morire, invece hanno avuto salva la vita. E le loro scelte di vita  (esercito e medicina) riscontrano il fatto che anche loro vogliono difendere e proteggere il prossimo come sono stati difesi loro per primi. «Mi guardo indietro e non riesco a immaginare la nostra vita senza di loro», dice la mamma che consiglia ad altre mamme di gemelli come lei — e i gemelli saranno sempre di più nell’era delle fecondazioni in vitro e delle cure— di prendere quelle vite con entusiasmo e con gioia. Sono tutti doni di Dio.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Allergie alimentari, prevenirle in gravidanza e allattamento

In gravidanza e allattamento è possibile prevenire le allergie alimentari dei più piccoli. A sostenerlo ...

Condividi con un amico