Home » Benessere » Come augurare “Buon Natale” ai non udenti. Un’idea Med-El

Come augurare “Buon Natale” ai non udenti. Un’idea Med-El

Come augurare “Buon Natale” e “Buone Feste” a persone non udenti? Oltre che con il linguaggio dei segni e con le immagini che sono sempre di grande effetto, con un gesto carino e di grande generosità come quello promosso da MED-EL, l’azienda leader nel campo degli impianti cocleari per la sordità. L’azienda ha infatti creato una raccolta di canzoni su “Spotify”, sotto il proprio profilo registrato, che può essere condivida da tutti. Ma in particolare da chi sta tornando a sentire meglio grazie agli impianti cocleari MED-EL.

Canzoni di Natale per tutti

La playlist, ovviamente a maggioranza natalizia, si chiama MED-EL Music for the Holidays.” E’ stata pensata per far sentire meno emarginate le persone con problemi di udito che durante le manifestazioni delle feste (cori, spettacoli, film musicali) godono meno di tutti, o affatto, lo spirito del Natale. Ma grazie ai progressi tecnologici di cui MED-EL è rappresentante leader, molti di loro migliorano il proprio udito e il proprio stile di vita. Anche ascoltando canzoni! La raccolta delle Feste contiene 24 tracce, con brani come “White Christmas” di Bing Crosby,  cover di grandi classici come “Feliz Navidad”, con arrangiamenti musicali più semplici rispetto all’originale.

Non è la prima volta che MED-EL tenta questo esperimento, già la scorsa estate era uscita una playlist per le musiche estive che aveva avuto molto successo. Ora, le canzoni di Natale aiuteranno “i pazienti  ad ascoltare musica, e allo stesso tempo, a stimolare il senso del divertirsi, insieme alla propria famiglia. E non stupitevi se vi troverete a cantare tutti insieme!”, ha concluso Johanna Pätzold, esperta di musica consulente dell’azienda da diversi anni. Come utilizzare la playlist di MED-EL? Collegatevi su www.spotify.com, registratevi (log in) oppure  create un account (gratuito) se non lo avete cercando poi “MED-EL Music for the Holidays” nella barra di ricerca.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

E’ morto Totò Riina

Chissà, se esiste un altrove, se adesso sta guardando in faccia Falcone, Borsellino, Livatino e ...

Condividi con un amico