Home » Benessere » Come mangiar sano a Natale

Come mangiar sano a Natale

Siete già pronti per il cenone, lo sappiamo, ma forse siete ancora in tempo per aggiungere uno dei “cibi della salute” che vi suggeriamo. Perché Natale e Capodanno sono le feste del benessere, del buon mangiare, ma se non si mangia con moderazione e con scelta si rischia di star male fino all’Epifania. La scelta migliore -per stare leggeri, per avere gusto e per curare la propria salute- è il pesce. A Natale scegliete principalmente sgombri, sardine, alici (o acciughe), aguglia, suro, merluzzo di origine mediterranea, pesce sciabola  e qualsiasi altro pesce azzurro vi venga in mente. Successo assicurato e malattie al bando con certezza.

Pesce azzurro sano e buono

Oltre ad essere a “chilometro zero” dato che vive nei nostri mari, il pesce azzurro è ricchissimo di benefici per la salute: per dirne una, le acciughe (sott’olio, al vapore, arrosto, come volete voi…) sono una fonte preziosa di proteine, circa 26 grammi ogni 100. Grazie ad esse il nostro organismo rinnova i propri tessuti, sintetizza gli ormoni e rivitalizza i neurotrasmettitori. Se già c’è tanto in un pesce così piccolo immaginate in un merluzzo, in uno sgombro o altro. Sono pesci grassi senza essere pericolosi per il cuore, danno energia senza farci sentire pesanti e poi hanno sali minerali, calcio, ferro, fosforo, e soprattutto lo iodio.

Sulla tavola di Natale

Lo iodio è una sostanza molto importante perché aiuta a far funzionare bene la tiroide, evitando tutti i disturbi e le malattie, tra cui molti tipi di tumore. Il pesce azzurro ha anche vitamina B e D, che rendono funzionali le ossa e attivo il sistema nervoso. E poi tanti antiossidanti come gli Omega3 che ci preservano dalla formazione dell’arteriosclerosi e dei trombi nel sangue. Infine, il pesce azzurro costa poco, quindi cura anche la salute … del nostro portafogli. Non mancano certo le ricette gustose. In Italia tutte le regioni ne hanno almeno una a base di pesce: che siano acciughe  in saor, marinate, fritte come condimento per la pasta o come antipasto, o sardine in umido, a beccafico, gratinate, impanate e fritte la festa è assicurata a ogni latitudine.  (FOTO DA “GIALLOZAFFERANO”)

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Cannella brucia grassi

Cannella spezia brucia grassi. A descrivere le proprietà della celebre spezia è uno studio dello ...

Condividi con un amico