Home » Benessere » Tumori in forte calo, ma le italiane si ammalano di più

Tumori in forte calo, ma le italiane si ammalano di più

Le buone notizie volano sul vento della speranza. Secondo l’ultimo rapporto Aiom-Airtum, in Italia i tumori sono in forte calo. Significa che ci si ammala di meno ma anche tra coloro che si ammalano si muore molto meno rispetto a vent’anni fa, merito delle cure che funzionano, della ricerca che combatte ancora e soprattutto della PREVENZIONE, divenuta ormai cultura nel nostro Paese. Unico neo in tutto questo, tra i nuovi ammalati la maggior parte sono donne (nel 2016, le donne con tumore erano 176.200 mentre due anni fa ce n’erano cento di meno).

Ancora tumori al seno, meno allo stomaco e al fegato

Ci si ammala molto di più di tumore al seno, sebbene per contro ormai non si muoia tanto facilmente per via di questa malattia. Tra le donne è molto diffuso anche il tumore ai pomoni, all’utero e il melanoma. Il tumore ai polmoni rimane alto, come incidenza, su entrambi i sessi mentre per gli uomini cala moltissimo il rischio di tumori al colon, alla prostata e all’esofago. Diminuiscono in tutto il Paese i casi di tumore allo stomaco e al fegato per entrambi i sessi, segno sicuro di un ottimo lavoro di prevenzione. E gli uomini dovrebbero ringraziare le loro donne, se si stanno salvando: le donne infatti sono attentissime a ricordare a tutti la prevenzione e le cure, ma poi su se stesse non  hanno il tempo di applicarle.

Al sud si muore meno

Buone notizie -dicevamo prima- per la sopravvivenza, che in Italia ormai supera i classici cinque anni (per il 68% dei pazienti con tumori comuni) aumentando (55% ) anche per i pazienti con tumori rari. Chi si ammala di tumori al seno e alla prostata ormai nel 90% supera indenne il periodo di controllo di cinque anni, e se diagnosticate per tempo si arriva quasi al 95%. I tumori di ogni tipo si manifestano meno al sud rispetto al nord, ciò perché al sud c’è meno inquinamento (ma anche perché si fanno meno test e si hanno meno dati!) per cui nel Meridione si muore di meno. Ma attenzione ai tumori alla tiroide e al melanoma che nelle “regioni del sole” sono più diffusi e ancora pericolosi.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini sin dai primi mesi. A ...

Condividi con un amico