Home » Benessere » Meningite dalle tartarughe di casa. Succede a Vicenza

Meningite dalle tartarughe di casa. Succede a Vicenza

Child & Turtle ~ For My Dear Carl Desktop Background

Sulla meningite ne abbiamo sentite tante e di tutti i tipi. Sappiamo che esistono diverse forme di contagio e di malattia, che alcune sono pericolose e letali mentre altre curabili, che per alcune c’è un vaccino e per altre si sta ancora cercando. Insomma, all’appello mancava proprio quest’ultima stranezza: ovvero la meningite contratta da un animale. Eppure è successo a un neonato di Vicenza.

Meningite dalle feci di tartaruga

Tre mesi appena, tornato a casa con mamma e papà dopo la nascita, il piccolo ha trovato ad attenderlo anche alcuni animaletti domestici. Tra loro le simpatiche tartarughe d’acqua che però lasciano feci in giro e se non si provvee a pulire bene i loro ambienti e quelli in cui passano si rischia di lasciare in giro micro organismi nocivi. Sarebbe stato proprio il contagio con le feci delle tartarughe  la via tramite cui la malattia è entrata nel suo corpo.  Il bambino ha cominciato a star male con tutti i sintomi della meningo-sepsi, e in particolare del tipo salmonella.

Data la giovanissima età, non si capiva dove e come avesse avuto contatti con la salmonella finché non si sono analizzati i microbi. Il bambino potrebbe aver giocato sul pavimento dove erano passate le tartarughe, o forse è stato coccolato e accarezzato da un adulto che aveva appena accudito le tartarughe senza prima lavarsi bene le mani… fatto sta che è stato necessario correre in ospedale e per fortuna è stato preso in tempo. Ora il bimbo è fuori pericolo ma torna ancora una volta l’attenzione sulla meningite e soprattutto sull’importanza dell’igiene nella nostra vita.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

UE: in Italia la sanità funziona (e i no-vax sono cattivi!)

Promossi! L’Unione Europea, nella persona del Commissario per la Salute Vytenis Andriukaitis, dichiara davanti a tutto ...

Condividi con un amico