Home » Benessere » Come combattere la stitichezza con pochi ottimi alimenti

Come combattere la stitichezza con pochi ottimi alimenti

 Ne soffre una persona su cinque, e non per modo di dire. La stitichezza comporta, oltre allo sforzo che tutti conosciamo, anche dolori intestinali e lacerazioni nella regione anale che possono avere come conseguenze le emorroidi o le ragadi, a lungo andare. Ecco perché va contrastata e prevenuta e, sebbene i lassativi in sciroppo e supposte siano ottimi rimedi per l’emergenza, per evitarla bisogna invece imparare a mangiare bene. Bisogna insomma allenare l’intestino a lavorare bene ogni giorno.

Gli alimenti migliori

Esistono alcuni alimenti che oltre ad essere buoni da gustare hanno l’effetto di ammorbidire l’intestino e di renderlo elastico e attivo. Su tutti dominano i cereali, come l’avena ad esempio, grazie alle fibre che sono un toccasana per l’intestino. Potete associarli, a colazione per esempio, con la mela, frutto che grazie alla sostanza detta peptina è altamente digeribile e aiuta anche a digerire gli altri cibi. I fermenti lattici come lo yoghurt o i formaggi morbidi sono anche utilissimi allo scopo. Ma il classico alimento che aiuta a prevenire le feci dure sono le prugne, che si possono consumare come frutto o come succo purché il succo di prugna sia purissimo.

Anche i semi di lino

Due kiwi ogni sera, sono un altro delizioso massaggio per il nostro intestino pigro. Ma anche le pere e il rabarbaro fanno bene il loro dovere in questo campo! I carciofi ammorbidiscono l’intestino così bene che se esagerate potreste avere l’effetto opposto. Va bene anche il consumo di fichi, le patate dolci, il kefir (latte fermentato orientale) e i semi di lino, una specialità erboristica da consumare sotto forma di polverina e dietro consiglio dell’erborista. A tutto questo aggiungete tanta acqua, soprattutto a digiuno al mattino e soprattutto che NON sia gassata. E movimento, ginnastica, passeggiate… la sedentarietà fa male all’intestino più di ogni altra cosa.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Per star bene abituiamoci a bere acqua calda

Volete stare bene? Bevete acqua calda. Detto così fa un po’ senso, è vero, anche ...

Condividi con un amico