Home » Benessere » Vaccini, fare chiarezza una volta per tutte

Vaccini, fare chiarezza una volta per tutte

La notizia della bimba di 16 mesi, guarita per miracolo dalla meningite e poi uccisa da un “banale” virus del morbillo ci riporta di prepotenza alla eterna polemica pro e contro vaccini. In Italia esiste un ente – l’Istituto Superiore della Sanità– che regola tutte le terapie e i farmaci che vengono usati sul mercato. Se per i vostri bambini usate una cura o un medicinale approvato dall’ISS è perché vi fidate. Dunque, fidatevi anche di queste illuminanti parole che vengono in nostro soccorso per fare chiarezza una volta per tutte, si spera. Vaccini, vero o falso? Ecco la risposta ufficiale.

E’ Falso….

… dire che i vaccini possono indebolire il sistema immunitario perché la capacità umana di rispondere agli antigeni si sviluppa prima ancora della nascita e un neonato regge benissimo anche tre vaccini insieme; è falso dire che contengono sostanze tossiche, perché le quantità di certe sostanze (formaldeide e alluminio) sono anche al di sotto dei  parametri minimi di pericolosità e non c’è traccia di mercurio, come si va dicendo in giro; è falsissimo collegarli all’autismo, collegamento mai dimostrato da alcuna prova scientifica; non è vero che i vaccini sono “aumentati”… è vero solo che oggi sono obbligatori mentre prima erano facoltativi. 

E’ vero ….

…dire che la carenza di vaccinazioni ha riportato in Europa malattie un tempo scomparse; è vero che il morbillo ha conseguenze lunghe e pesanti nel tempo, in quanto danneggia per mesi il sistema immunitario e quindi ci rende esposti a malattie e danni permanenti; è vero che i vaccini sono sicuri, perché prima di essere approvati sono stati testati centinaia di volte e perché da quando sono stati introdotti il numero dei casi di mortalità dovuti direttamente dal vaccino sono inferiori dei casi di mortalità dovuti all’influenza; è vero che all’estero il morbillo è sparito (grazie alla gente che si vaccina); infine è vero che combattere una malattia comporta più stress e impegno da parte del sistema immunitario che accogliere in corpo il vaccino. 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

UE: in Italia la sanità funziona (e i no-vax sono cattivi!)

Promossi! L’Unione Europea, nella persona del Commissario per la Salute Vytenis Andriukaitis, dichiara davanti a tutto ...

Condividi con un amico