Home » Benessere » AIDS, un pericolo in agguato per i migranti

AIDS, un pericolo in agguato per i migranti

I migranti africani si ammalano di AIDS più degli europei e contrariamente a quanto si pensi non sono loro “a portarcela in casa” ma anzi l’opposto. Uno studio spagnolo intitolato Advancing Migrant Access to Health Services in Europe (aMASE), ha stimato che i contagi da HIV nelle persone che arrivano dall’Africa aumentano proprio negli anni seguenti il loro approdo sulle nostre coste. Il campione analizzato non è particolarmente vasto (2.209 persone) ma è variegato per età e provenienza ed è stato analizzato nell’arco di 10 anni.

Si ammalano in Europa

Si evidenzia che tra i partecipanti, il 6,4% era stato contagiato prima della partenza dal Paese d’origine mentre il 31,1% aveva contratto il virus in Europa. Il tasso di contagio più elevato era tra gli omosessuali, 72% (che tra l’altro in molte culture sono perseguitati e una volta in Europa si sentono fin troppo liberi), e tra le persone che facevano uso di droghe iniettabili, 75%. Gli uomini in misura maggiore rispetto alle donne. Il rischio di contrarre l’AIDS tra i migranti cresce quanto più aumenta il periodo di permanenza forzata nei centri di accoglienza, anche perché questi lunghi tempi morti impediscono loro di essere informati in materia di legge e di sanità.

 Come aiutarli

Per cambiare questa drammatica situazione occorre prima di tutto aumentare e migliorare il monitoraggio sanitario nei centri di accoglienza, in secondo luogo informare i migranti sul pericolo di questa malattia e infine fornirli di mezzi per la prevenzione. Il pericolo di migranti malati, oltre che per se stessi, è anche per la gente che viene in contatto con loro. Non sapendo come gestire la malattia, infatti, essi possono anche spargere il contagio senza controllo e in un periodo in cui in Europa si è persa la sana abitudine alla prevenzione il pericolo è sempre più reale.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico