Home » Benessere » Ecco i metodi naturali per vincere la forfora

Ecco i metodi naturali per vincere la forfora

No, è vero, non è nulla di preoccupante o di mortale ma circa il 50% della popolazione adulta del mondo deve combattere ogni giorno con la forfora. La perdita di frammenti di cuoio capelluto, oltre ad essere anti estetica, può essere comunque un segnale che qualcosa non va per il verso giusto, a livello fisico, mentale e ormonale. La forfora infatti nasce da troppo stress, da sbalzi ormonali ma anche da malattie del capello o della pelle. Esistono molti prodotti farmaceutici per prevenirla e curarla, tra questi anche la famosa aspirina  (non per via orale, ma polverizzata e usata insieme allo shampoo!) o il collutorio da spargere in testa dopo lo shampoo con i capelli ancora umidi . Però esistono anche metodi naturali da sfruttare prima di arrendersi del tutto.

Metodi naturali

Chiaramente se i metodi vecchio stile non funzionano si deve sempre ricorrere a un medico dermatologo e ai suoi consigli. Ma se con questi metodi si possono alleviare i sintomi o ridurre i danni perché non provarli comunque? Ad esempio, il bicarbonato che tutti teniamo in cucina per usarlo nelle nostre ricette ha un’ottima azione contro i funghi che avviano il processo della forfora e basta spargerlo sulla testa, massaggiare per 5 minuti e poi risciacquare. Lo stesso potete fare con l’olio di cocco, versandone tre cucchiai in testa, massaggiando e lasciando in posa un’ora circa prima di sciacquare (potete fare anche lo shampoo dopo).  Potete usare il succo di limone diluito in acqua oppure l’aceto di mele (spruzzato con un vaporizzatore sui capelli e lasciato agire per meno di un’ora) per avere lo stesso beneficio.

Il sale in zucca!

Con le proprietà lenitive dell’aloe vera potete alleviare il prurito e l’infiammazione cutanea, e potete usare l’aglio -schiacciato e strofinato in testa- per uccidere i batteri causa della forfora (risciacquate bene dopo, con shampoo al miele, per togliere l’odore). Qualcuno suggerisce anche di usare l’olio di oliva ma la vera sorpresa è il sale. Proprio il nostro sale da cucina, possibilmente usato in grani grossi, di cui basta applicare una generosa manciata in testa e strofinare per alcuni minuti. Oltre a disinfettare il cuoio capelluto il sale elimina i pezzi di pelle volanti, quelle odiose “briciole” che vanno a ricoprire spalle e vestiti.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

L’alimento dell’anno 2018 sarà la Moringa

Curcuma? Avocado? Pepe rosa? Nessuno di questi sarà eletto alimento dell’anno per il 2018. Le ...

Condividi con un amico