Home » Benessere » La “bava” che manderà in pensione i punti di sutura

La “bava” che manderà in pensione i punti di sutura

Fino ad oggi, per essere un bravo chirurgo, bisognava essere anche un ottimo sarto! Infatti la mano in grado di aprire un corpo per curarlo deve saperlo richiudere altrettanto bene, per evitare infezioni e altri danni collaterali. Una bella fatica per tanti studenti di medicina, quella dei punti di sutura, che forse presto andrà in pensione grazie a un nuovo ritrovato ispirato alla “bava di lumaca”.

Una nuova “colla”

Bisogna subito dire che negli Stati Uniti si usano già delle “colle chirurgiche” al posto dei punti di sutura. Hanno il vantaggio di essere meno fastidiose dei punti, di lasciare meno segni (o zero segni!) sul corpo e di avere meno effetti collaterali. Ma non erano ancora perfette e in alcuni pazienti creavano problemi o non erano applicabili. Per questo gli scienziati di Harvard sono andati a studiare da vicino il muco delle lumache, in particolare dalla  Arion Subfuscus, in grado di fissarsi come una colla a presa rapida su qualsiasi superficie. In pratica, resiste anche ad alta umidità, a eventuali sanguinamenti e ai movimenti della pelle che si tende e rilassa a seconda dei gesti.

Rapida, flessibile e non tossica

Grazie a queste informazioni, gli scienziati hanno riprodotto una “colla” che ha la stessa consistenza di quella bava e le stesse proprietà di fissaggio e flessibilità. In tal modo, qualsiasi ferita richiusa con questa colla oltre a rimanere ben salda mentre la pelle si rimargina permette alla persona di muoversi senza paura che “si aprano i punti”. Nei test sugli animali, la neo-colla agisce in pochi minuti e favorisce la guarigione della ferita senza tra l’altro diventare tossica per l’organismo. La colla sarà presto sul mercato ospedaliero e avrà forma di “fogli” come delle bende, ma potrebbe anche avere una versione iniettabile per chiudere meglio ferite dentro gli organi interni o troppo profonde.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Lavastoviglie ricettacolo di batteri e funghi

La lavastoviglie è un ricettacolo di batteri e funghi. L’allarme arriva da uno studio guidato ...

Condividi con un amico