Home » Benessere » Tumore al fegato: ora si individua in un giorno

Tumore al fegato: ora si individua in un giorno

Sta già per entrare in circolazione tra i laboratori privati e pubblici d’Italia, il nuovissimo metodo che permetterà di individuare il tumore al fegato in poche ore, forse anche meno di 24. Un tumore, questo, che inizia del tutto asintomatico per cui la persona non sa nemmeno di averlo e se ne accorge soltanto quando è già troppo esteso o quando sono partite le metastasi ad altri organi. La tempistica è fondamentale e la ricerca ha fatto di tutto per riuscire a trovare un metodo rapido che lo individui. E oggi sappiamo che basta un prelievo di sangue.

Marcatore SCCA-IgM

Tra i primi ospedali ad utilizzare il nuovo marcatore tumorale troviamo lo IRCCS “S. De Bellis” di Castellana Grotte, in Puglia. E proprio i ricercatori di questi laboratori ci illuminano sulla novità.  Il nuovo biomarcatore si chiama SCCA-IgM, ed è antigene del carcinoma a cellule squamose appartenente a una famiglia di immunocomplessi circolanti, ovvero elementi di interazione tra gli antigeni del tumore e il sistema immunitario dell’ospite, del tipo ELISA.  Scoperto in Italia, testato e verificato durante anni di studio, oggi possiamo contare sulla sua validità e tramite un banale prelievo di sangue, e una analisi effettuata entro le 24 ore, si potrà avere il risultato sulla presenza o meno del tumore al fegato.

Un test per tutti

Inizialmente si pensa di usarlo su pazienti a rischio conclamato come quelli che soffrono di cirrosi epatica o di steatosi non alcolica, o ancora nei pazienti vittime di epatiti. Ma in futuro sarà possibile estendere il test a tutti, anche a chi è perfettamente sano ma magari con qualche fattore di rischio familiare o d’abitudine. La capacità di individuare con largo anticipo il rischio cancro per il fegato permetterà di evitare, in molti casi, la comparsa della malattia e dunque di salvare vite. Fermo restando che solo un sano comportamento alimentare, con zero alcol e pochi grassi, aiuta il fegato a mantenersi sano.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

“Cura” il cancro con una dieta da fame. Donna in fin di vita

Avrà pensato che gli antichi hanno sempre ragione, e forse in parte è vero. Ma ...

Condividi con un amico