Home » Benessere » Gli organi del futuro? Arriveranno dai maiali

Gli organi del futuro? Arriveranno dai maiali

Iniziò tutto così, quando i primi trapianti di organo sconvolsero la scienza. Si usavano organi prelevati da animali, spesso dai maiali, per sostituire quelli malati degli umani e sebbene da allora le cose siano notevolmente cambiate i nostri amici a quattro zampe sono ancora una fonte di aiuto preziosa per la ricerca. Infatti, dai maiali verranno anche gli organi del futuro ma sotto un aspetto del tutto nuovo. Lo studio è stato portato avanti per trovare una soluzione al dramma delle donazioni che oggi richiede la morte di un’altra persona e, con tutto ciò, non elimina il rischio rigetto.

Maiali geneticamente modificati

I maiali da cui si ricaveranno gli organi  saranno “creati” ad arte con la tecnica del  «Gene Editing» (la modifica del DNA in alcune sue sequenze) o con la clonazione, ottenendo di fatto un essere vivente ma privo di quegli elementi che lo rendono incompatibile con l’uomo. Il maiale, per forma e dimensione degli organi, è molto simile all’uomo ma nel suo corpo esistono fattori che spesso causavano il rigetto da parte dell’organismo umano che ricevevano i suoi organi. Con i “maiali ogm” invece il rischio si annulla. E’ un po’ triste pensare che questi animali nascono solo per essere una “fabbrica di organi” ma è ancora più triste -per un ricevente- dover sperare nella morte di qualche giovane, bambino o innocente per ricevere un organo nuovo.

La fabbrica di organi

Stanno lavorando a questo progetto Stati Uniti, Cina e Danimarca che hanno cominciato lo scorso secolo, a metà anni Novanta. Il lavoro è stato prima portato avanti in provetta, e poi col tempo, grazie alla mappatura del DNA e ai “taglia e incolla” genetici, è stato possibile liberare il DNA del maiale da quei micro organismi rischiosi per l’uomo. I primi cuccioli geneticamente modificati sono già nati, i ricercatori li stanno seguendo per capire se la trasformazione del DNA abbia causato qualche danno che si rivela nel corso degli anni. In seguito si vedrà se gli organi saranno prelevati direttamente dall’animale oppure se, con campioni dei suoi tessuti, si potranno ricreare in laboratorio organi efficienti con l’aiuto delle staminali e delle stampanti 3d.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Tra i giovani allarme per fumo, alcol e sesso non protetto

Allarme tra i giovanissimi per i rischi legati a fumo, alcol e sesso non protetto. ...

Condividi con un amico