Home » Benessere » Dall’attività fisica benefici per il cervello anche durante anzianità

Dall’attività fisica benefici per il cervello anche durante anzianità

L’esercizio fisico praticato da giovani produce effetti benefici per il cervello che perdurano anche durante l’anzianità. A sostenerlo è una nuova ricerca della Deakin University di Melbourne, che ha passato al vaglio un serie di studi in materia, secondo cui l’infanzia e l’adolescenza sono i periodi cruciali per influenzare positivamente la salute cerebrale più tardi nella vita.

Secondo gli esperti un’abitudine duratura all’attività fisica contribuisce a ridurre il rischio futuro di demenza e del morbo di Parkinson ma sarebbe anche in grado di assicurare benefici al cervello nelle differenti fasi della vita. Lo studio, pubblicato sulla rivista Frontiers in Ageing Neuroscience, ritiene che l’esercizio fisico abbia effetti diretti sulla struttura del cervello e sulle sue funzioni.

Le età fra 40 e 60 anni sono quelle in cui è importante costruire le difese contro la demenza: alcuni dei cambiamenti nel cervello che possono portare alla demenza possono infatti prendere piede già 20 anni prima che compaiano problemi di memoria.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Vercelli: 3 maestre arrestate per maltrattamenti

Tre maestre sono finite in manette con l’accusa di maltrattamenti ai danni dei piccoli di ...

Condividi con un amico