Home » Benessere » Come affrontare il colon irritabile in estate

Come affrontare il colon irritabile in estate

Colon irritabile significa una vita con mille limiti. Se si mangia male, se si mangia troppo e se si mangiano cibi sbagliati cominciano dolori, flatulenze, corse in bagno e disagio sociale. Di questo problema soffrono migliaia di italiani e milioni di persone nel mondo e ne soffrono specialmente in estate quando il caldo altera la flora batterica intestinale e rende l’irritazione più frequente. Di norma, soffrono di colon irritabile più donne che uomini, spesso dopo i 40 anni, ma ne soffre anche chi ha per natura meno batteri “buoni” nell’intestino … o chi usa farmaci irritanti.

In estate peggiora

Perché in estate peggiora? Sicuramente, come detto, il caldo fa molto influendo sui batteri dell’intestino. Ma contribuiscono altre cause, come lo stress da organizzazione delle vacanze, lo stravolgimento di abitudini dovuto a un viaggio, o il bagno in acque infette che possono contenere batteri “cattivi” come il dannosissimo E-Coli.  Chi soffre di colon irritabile, poi, aumenta l’irritazione a causa della paura: di far figuracce con gli amici, di dover sempre cercare il bagno più vicino, di trovarsi in zone senza servizi… ad esempio durante una escursione, e così via.

Combattere il colon irritabile

Per andare in vacanza senza paura e senza stress, però, basta poco. Organizzatevi secondo le vostre esigenze. Innanzi tutto viaggiate in auto, così da decidere voi dove e come fermarvi. Oppure assicuratevi che il mezzo con cui andate sia comodo (meglio il vagone letto dell’aereo!). Portate con voi cibi che sostengono la vostra flora intestinale e non li cambiate nemmeno in vacanza. Evitate i seguenti cibi: latte, dolcificanti, spezie, caffeina, bibite gassate, frutta come pesche, prugne, pere e evitate anche cavoli, carciofi, spinaci, cipolle, rucola, cetrioli e sedano. E scegliete le vacanze giuste nei posti giusti. La montagna, per esempio, aiuta il colon irritabile molto più del mare perché il verde, l’aria pulita, l’altitudine e le passeggiate nella natura rilassano mente e corpo. Inoltre, l’aria di montagna favorisce la circolazione sanguigna e questa aiuta la regolarità intestinale.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Se lo Stato paga la cannabis….

Ci sono 11 regioni italiane che già da tempo stanno sperimentando l’uso della Cannabis per ...

Condividi con un amico