Home » Benessere » Come restare abbronzate anche in autunno

Come restare abbronzate anche in autunno

E dopo quel mese alle Eolie, dopo il sole del Salento, dopo la vacanza da sogno alle Maldive … si torna in ufficio e insieme alla meravigliosa abbronzatura se ne va anche la gioia dell’estate. Ma perché, invece, non provare a mantenere quel bel colore salutare che ci ricorderà più a lungo le nostre vacanze? Un modo per farlo esiste, ed è anche molto naturale.

Il sole d’autunno e il miele

La pelle abbronzata invecchia prima di quella bianca, per cui le creme idratanti aiutano a mantenere le cellule giovani e vive per più settimane. Usarle fa bene, ma è bene anche aiutarsi con qualcosa di meno “farmacologico” e più genuino. Che ci crediate o no, fare lo “scrub” (esfoliazione della pelle) non è dannoso per l’abbronzatura ma la mantiene, perché vengono eliminate man mano le cellule morte che sarebbero cadute via a chiazze. Così invece vengono tolte a strati e non si nota la differenza tra pelle scura e pelle chiara. Preparate lo scrub naturale mescolando miele e yoghurt, un goccio di olio, e un panno appena ruvido con cui passarlo. Per lavarvi, dopo, preferite far la doccia piuttosto che il bagno. La doccia toglie via la pelle morta più lentamente cancellando l’abbronzatura poco per volta.
Infine, ricordate che il sole resta caldo almeno fino a novembre, in Italia. Anche se non andrete più in spiaggia (ma perché no? nei fine settimana potete!) camminate di più a piedi in città, indossando abiti e maniche corte, con le giuste creme protettive e continuerete ad abbronzarvi anche nel corso dell’autunno. Per aiutare questa ultima abbronzatura, usate per la pelle il burrò di Karité, creme all’aloe, gel agli oli vegetali… evitando invece bagnoschiuma, profumi e deodoranti alcolici e acidi.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Gemello dona pelle al fratello, ustionato sul 95% del corpo

Doppio miracolo, forse triplo … sicuramente un caso rarissimo, anche unico se volete. Quello accaduto ...

Condividi con un amico