Home » Benessere » Ecco perché in autunno facciamo meno sesso

Ecco perché in autunno facciamo meno sesso

Young handsome depressed man in bed.

In autunno molti animali vanno in letargo e dormono diversi mesi, evitando il freddo. L’uomo non può farlo, o non può “più”…perché forse qualche milione di anni fa anche noi andavamo incontro a una sorta di stagione del sonno, quando il sole estivo si faceva più debole. Lo dimostrano alcuni atteggiamenti … come la depressione da rientro, la sonnolenza … che caratterizzano il nostro autunno umano. Ma lo dimostra anche il cambiamento del desiderio sessuale, soprattutto nei giovani.

Tutto comincia dal ciclo mestruale

I giovani dovrebbero avere sempre voglia di muoversi, di agitarsi, di fare sesso anche … è nella natura del loro corpo dinamico. Eppure in autunno anche loro registrano un calo del desiderio. E dire che in questa stagione di piogge, di caminetti accesi, di cioccolata calda e di piumoni accoglienti la voglia di sesso dovrebbe aumentare e non finire. Ma il cambiamento drastico comincia nelle donne: in autunno, spesso, il ciclo mestruale “sballa” e la donna perde il ritmo fondamentale, per lei, dell’eccitazione sessuale. Magari se prima amava fare l’amore col proprio partner appena sveglia adesso vorrà farlo al pomeriggio o a notte fonda, o non vuol farlo proprio … . E l’uomo? Come si adatta a questi stravolgimenti?

Per gli uomini il calo è minimo

Contrariamente alle donne, il corpo maschile non segue i cicli lunari e non subisce variazioni importanti al calare delle tenebre invernali. Certo, anche nell’uomo si avverte un abbassamento delle “voglie” al punto che il mese di dicembre è il picco minimo di rapporti sessuali, sia tra gli uomini che tra le donne. Contribuisce al calo maschile anche lo stress lavorativo, che si ritrova dopo le ferie estive e un po’ toglie le energie. Ma in media, un uomo riesce a eccitarsi benino anche in pieno inverno e anche se è stanco morto. Come risolvere il problema? E’ facile dire “con molta pazienza”… perché prima o poi il desiderio ritorna. Altrimenti scatenate la fantasia e cercate dei modi eccitanti di passare la serata insieme. Ovviamente quando lei non ha “il mal di testa”.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico