Home » Benessere » Trapiantato un cuore già malato. Muore il paziente

Trapiantato un cuore già malato. Muore il paziente

E’ vero l’errore umano ci sta sempre, anche in medicina. Ma questo è davvero enorme. Ed è vero che anche le eccellenze possono sbagliare, ma il fatto che un cuore da trapiantare sia partito senza i controlli del caso da un polo formidabile come il San Raffaele di Milano fa paura. Fa bene il ministro Lorenzin a richiedere indagini accurate e pene certe verso chi ha sbagliato. Intanto però la persona che avrebbe dovuto vivere con quel cuore nuovo è morto dopo due giorni.

Un cuore malato dal San Raffaele

E’ successo al San Camillo di Roma, dove l’uomo -60 anni, malato da tempo- era stato chiamato d’urgenza perché dopo lunga attesa era finalmente disponibile un cuore compatibile. Un cuore che gli avrebbe permesso di vivere ancora a lungo una vecchiaia serena. Il cuore arrivava dall’ospedale più famoso ed efficiente d’Italia, il San Raffaele di Milano appunto, ma poche ore dopo il trapianto le prime gravi complicazioni. Infine l’aggravarsi della situazione e la morte del paziente. Le analisi hanno evidenziato che il cuore”nuovo” proveniva da un donatore cardiopatico!

Indagini per capire chi ha sbagliato

Una persona malata di cuore può diventare anche essa donatrice di organi, ma ovviamente tra gli organi da donare non può esserci il cuore. Il cinquantenne milanese, deceduto al San Raffaele, era donatore di organi ma era anche morto per un infarto segno che nello specifico QUELL’ORGANO, il cuore, era malandato e non poteva essere usato per alcun trapianto. Come sia avvenuto l’errore va spiegato, non tanto alle famiglie dei due pazienti coinvolti che sono precipitate in un doppio dramma, quanto all‘intero Paese che non può accettare una “svista” simile da un polo di eccellenza. “Chiariremo dove e se ci sono state delle falle e agiremo di conseguenza” assicura Beatrice Lorenzin, decisa ad arrivare fino in fondo.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Trapianti e donazioni: ecco il quadro italiano

Trapianti di organi e donazioni (di organi, tessuti e sangue)… come siamo messi in Italia ...

Condividi con un amico