Home » Benessere » Meningite: muore ragazzino di Monza. Vaccinazioni a tappeto

Meningite: muore ragazzino di Monza. Vaccinazioni a tappeto

“Il meningococco si annida nelle cavità nasali e si elimina areando i locali e lavandosi per bene”. Basta così poco, davvero tanto poco … che beffa, se si pensa che invece per Marco non ci sarà più niente da fare. Il giovanissimo studente (14 anni da compiere) aveva iniziato da poco il suo cammino liceale, in una prima classe di Abbiategrasso. Lui viveva poco lontano, con i genitori, e stava bene almeno fino a martedì sera. Era stato a scuola fino a quella stessa mattina e soltanto nel pomeriggio aveva accusato il primo malore.

Meningite fulminante con sepsi

In serata il peggioramento e la corsa, notturna, all’ospedale. Purtroppo c’era davvero ben poco da fare. Meningite fulminante. Il batterio “tanto innocuo che si elimina areando i locali” aveva aggredito però in forma pesante il corpo di Marco, scatenando una reazione infettiva che si era diffusa in poche ore a tutti gli organi. Si chiama sepsi, ed è quasi sempre fatale. Dopo poche ore di coma, il ragazzino è deceduto presso l’ospedale San Gerardo di Monza, dove era stato trasferito per cercare di salvarlo.

Vaccinazioni per tutti

Dal dramma della famiglia, che si è vista strappare un figlio in poche ore, a quello di decine di famiglie che oggi hanno paura. Tutti i compagni di classe di Marco sono stati sottoposti a profilassi, e l’intera scuola ha consigliato la vaccinazione ai ragazzi e alle loro famiglie. Anche i passeggeri del bus che Marco prendeva ogni giorno per andare e tornare da casa dovranno sottoporsi a profilassi ed eventuali vaccinazioni. E la vaccinazione “a tappeto”è stata ordinata in tutto il territorio di Monza e Milano, che quest’anno sembra stia vedendo aumentare i casi di meningite. Come due anni fa successe in Toscana, adesso sembra sia la Lombardia a dover fare i conti con questa malattia che presente forme e cause diversissime. Solo poche, per fortuna, mortali. Ma proprio queste bisogna prevenire per tempo.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Asciugamani a getto d’aria: possono diffondere malattie

Comodi, rapidi e a volte anche piacevoli, in inverno, sono gli asciugamani a getto d’aria ...

Condividi con un amico