Home » Benessere » Influenza: vaccino necessario soprattutto per anziani

Influenza: vaccino necessario soprattutto per anziani

Un italiano anziano su due si vaccina contro l’influenza. Non è una statistica positiva, sebbene divisa al 50%, perché gli anziani sono la maggioranza della popolazione del nostro Paese e il rifiuto di proteggersi contro un male stagionale che, proprio negli anziani, può dare gravi conseguenze è un problema. Un problema di salute ma anche di costi, per lo Stato, che spende troppo in cure che si potrebbero evitare. Dovrebbero vaccinarsi tutti, non solo la metà, eppure tra gli over 60 c’è letteralmente la fuga dalla prevenzione.

L’influenza può degenerare

E dire che se si hanno più di 65 anni la vaccinazione è gratuita e fornita dal medico di famiglia, facilmente e senza preoccupazioni. Basta solo recarsi dal medico, farsi iniettare il medicinale e restare un’oretta in osservazione. Non si perde nemmeno una mattina di tempo e ci si protegge così contro il malanno in sé dell’influenza ma anche e soprattutto contro le sue complicazioni: polmoniti e bronchiti su tutto. Una polmonite a 20 anni è già grave, immaginate a 65 o a 70! Solo dieci anni fa avevamo raggiunto una ottima media di vaccinazione per i soggetti più deboli, come gli anziani, media che però adesso è diminuita in modo preoccupante. Dal 68% del 2006 si passa a 52% dell’anno scorso e le previsioni per il 2018 sono ancora in calo.

Manca la fiducia

Perché questo calo? Per i continui dibattiti pro e contro i vaccini che tolgono fiducia alla gente e per la mancata informazione che ormai si fa col passaparola tra amici e parenti. Purtroppo si diffida anche e soprattutto delle notizie del web, infestate da troppe “bufale” e quindi le persone anziane preferiscono “tornare ai vecchi metodi” e abbandonano ogni forma di sicurezza personale. Le statistiche parlano chiaro: il 93% sa che il vaccino è consigliabile, l’85% lo farebbe ma alla fine sono meno di 50% quelli che lo fanno effettivamente. Non è un problema di soldi, nè di tempo… i pensionati ne hanno!… quindi rimane solo un problema di comunicazione, evidentemente poco efficace. Intanto la nuova stagione influenzale preme alle porte. Lo scorso anno gli anziani hanno fatto registrare molte vittime in più rispetto alla media. E quest’anno?

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Simil-influenza mette a letto 100mila italiani

Sono almeno 100mila gli italiani alle prese con una sindrome simil-influenzale. Le temperature insolitamente alte ...

Condividi con un amico