Home » Benessere » Ecco perché l’igiene delle mani è importante

Ecco perché l’igiene delle mani è importante

Fino a 200 anni fa si moriva come mosche perché si affettava un prosciutto, ci si faceva mettere una benda su un taglietto, si mangiava con le mani dopo aver munto la mucca…. l’Europa ha pagato con una strage di vite umane la carenza di igiene, causa anche di malattie come la peste. La scoperta dei batteri, ma soprattutto la scoperta dell’importanza dell’igiene delle mani, ha cambiato la storia e allungato la nostra vita di anni! Per questo è importante ricordarlo, ed esiste una apposita Giornata Mondiale dell’Igiene delle Mani, che verrà celebrata il 15 ottobre.

Gli italiani conoscono l’igiene delle mani?

Per l’occasione, l’azienda ESSITY (produttrice dei fazzolettini Tempo, ma anche di assorbenti come Tena e Nuvenia) ha deciso di lanciare una campagna di sensibilizzazione in questa settimana che porta al giorno 15. La ricerca condotta dall’azienda ha rivelato che l’88% degli italiani conosce l’importanza dell’igiene delle mani ed è convinto di essere molto pulito ma il 76% dichiara di non rilevare la stessa igiene nelle persone vicine (amici e parenti). Gli italiani comunque lavano spesso le mani, bisogna vedere se lo fanno nel modo corretto. Le donne sicuramente si lavano più degli uomini (9 volte al giorno) ma non sono sicure di lavarle nel modo giusto. Chi dubita sulla propria e altrui pulizia dà la colpa ai prodotti di igiene personale che costerebbero troppo, ma forse molti non sanno che per avere mani ben pulite occorre davvero poco: sapone semplice e molta acqua, e strofinare per bene anche tra le dita.

Nel mondo il problema è l’acqua

In generale, la stessa ricerca è stata condotta anche a livello mondiale. Su 12 nazioni e 12.000 persone intervistate, l’organismo delle Nazioni Unite che supervisiona l’igiene mondiale ha evidenziato i gravi problemi legati alla pulizia dell’acqua con cui molte persone si lavano. La gente è attenta alla propria igiene, ma in alcuni luoghi del mondo è proprio l’acqua a portare i batteri peggiori. Basti pensare alla pulizia degli indiani che si lavano e lavano tutto nel sacro fiume Gange… però uno dei più inquinati della Terra! Per questo l’importanza della campagna  Essity intende informare sulle buone e corrette pratiche di igiene che potrebbero evitare anche il 20% delle infezioni polmonari, inclusi il raffreddore e l’influenza. Lavarsi spesso e bene le mani è la prima profilassi contro le malattie di stagione. 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

L’uomo influenzato? Soffre davvero più della donna

Il marito che ha 37 gradi di febbre vi fa impazzire come se fossero 40? ...

Condividi con un amico