Home » Benessere » Ecco perché sbagliamo a eliminare l’olio di palma

Ecco perché sbagliamo a eliminare l’olio di palma

Oil palm fruits and bowl of cooking oil on black background

“Senza olio di palma” è diventato il ritornello di tutti i prodotti alimentari del 2017, italiani e non. Questo prodotto, ricavato dai frutti delle palme, sostituiva ottimamente l’uso del burro, con notevoli risparmi nella produzione industriale, ma da un paio d’anni in qua è stato dichiarato “fuorilegge”. Non tanto perché dannoso per la salute (non ci sono ancora prove scientifiche che lo confermino…) quanto per motivi ecologici.

Eliminato perché “anti ecologico”

Pare infatti che per far crescere le palme che producono questo olio, si sia proceduto all’abbattimento indiscriminato di enormi fette di foreste, rovinando per sempre l’ecosistema di alcune regioni del mondo. Dunque per fermare lo scempio si è cominciato a dire alle aziende di usare meno olio di palma, anzi … di non usarne affatto. Da qui ad associarlo a problemi di salute il passo è stato breve. Solo “Nutella” ha continuato a usarlo e, per dimostrare che è innocuo, ha ripreso i propri dipendenti che gustavano l’ottima crema al cioccolato CON olio di palma! Tutti gli altri lo hanno abolito, tornando al buon vecchio burro animale.

Ma adesso non basta il burro…

Ma proprio questo è il problema, ora. La produzione alimentare industriale del XXI secolo serve folle di persone più grandi di quella del secolo scorso. E senza olio di palma, non è facile trovare quintali di ottimo burro animale da utilizzare al suo posto. Fanno festa gli allevatori -in particolare l’industria del latte del nord Italia!- ma molto presto la richiesta sarà tale che non ci staranno con i tempi e soprattutto con la quantità e con i controlli di qualità. Insomma, rinunciare all’olio di palma non è stata una felicissima idea. Forse, per aiutare le foreste, si poteva solamente imporre la diminuzione dell’uso o creare delle piantagioni DOC per eliminare quelle abusive.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Artrite Reumatoide: ecco il farmaco (gratuito) in pillole

Un farmaco nuovo, efficace e attivo che può dare speranza ai tanti malati di artrite ...

Condividi con un amico