Home » Benessere » I “test Jolie” per trovare il tumore alle ovaie

I “test Jolie” per trovare il tumore alle ovaie

Un tumore abbastanza “raro” ma molto pericoloso perché viene sempre diagnosticato troppo tardi e dunque quando è in fase avanzata. Se scoperto per tempo, il tumore alle ovaie si può curare e guarire, ma ciò non avviene quasi mai. Arriva senza sintomi iniziali, dunque la persona non si accorge di averlo. Non per forza è legato all’ereditarietà, quindi non si può star tranquille se mamma e nonna non lo hanno mai avuto. Ma oggi esiste un test che può aiutare molto nella prevenzione. 

Analizzare i geni Brca

E’ il famoso “test Jolie” così chiamato perché portato a conoscenza mondiale dall’attrice Angelina Jolie che per prima lo ha testato su se stessa. In realtà è il test che analizza i geni Brca 1 e Brca 2, la cui mutazione può portare alla comparsa di alcuni tumori (al seno, alle ovaie, all’utero…). Fare il test su donne sane significa sapere se quella mutazione specifica c’è oppure no. Se non c’è si può tirare un sospiro di sollievo, se invece c’è si sa in anticipo che bisogna fare una prevenzione -dunque controlli- più costante negli anni per trovare il tumore nel momento in cui si forma.

Cure efficaci per tempo

I sintomi con cui si riconosce il tumore alle ovaie sono: gonfiore addominale, dolori, stitichezza o diarrea, dolori lombari associati a una perdita di appetito e a problemi digestivi. Ma quando compaiono tutti questi segni (che possono essere confusi con cento altre patologie mento gravi) il tumore è già avanzato e le cure hanno meno effetto. Perché oggi esistono cure molto efficaci, come i farmaci Parp-inibitori che possono fermare la malattia prima che si sviluppi in modo esteso. Funzionano sia sulle persone che hanno la mutazione Brca che sulle persone che non ce l’hanno. Anche il modo in cui si affronta la malattia è importante. Scegliere bene i centri specializzati dove curarsi o dove fare la diagnosi è importante, anche perché non tutti i centri effettuano l’analisi dei geni Brca.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Tutta la classe si vaccina per proteggere Simone

I ragazzi sanno sempre stupirci. Passiamo ore e ore a criticarli, a dire quanto sono ...

Condividi con un amico