Home » Benessere » Guida alla scelta di un infermiere in casa

Guida alla scelta di un infermiere in casa

Gli ospedali hanno sempre meno posti letto, significa meno assistenza e meno tempo per i malati. Molti di loro però necessitano di assistenza continua anche quando tornano a casa e non sempre i parenti possono permetterselo, perché lavorano e hanno famiglia. Si ricorre quindi ai “badanti” che però non sempre -anzi quasi mai- hanno nozioni infermieristiche. Questo è un rischio per la salute della persona malata. Come si sceglie un bravo infermiere per l’assistenza domestica?

Un Collegio di Infermieri

Esiste un organo chiamato COLLEGIO DEGLI INFERMIERI che ha come compito di controllare gli iscritti agli albi, nelle varie province, e di seguirli nei loro incarichi di lavoro. Di solito si tratta di professionisti affidabili ma se non volete rivolgervi a questo sistema, basta andare in farmacia e chiedere a chi vi lavora consigli su persone di fiducia da assumere. Ottimi posti in cui “pescare” un bravo infermiere sono anche gli ambulatori medici, le cliniche territoriali e ovviamente il passaparola da chi ha già avuto in casa un bravo infermiere.

E in futuro?

In futuro occorrerà formare nuove forze. In Italia mancano 30.000 infermieri, una professione sempre più nelle mani di immigrati perché i giovani nostrani puntano sulla laurea in Medicina o niente. Un peccato perché il mestiere di infermiere è molto stimolante, sebbene anche molto duro. Gli stranieri che arrivano a fare gli infermieri sono affidabili anche essi, in quanto sicuramente sono integrati e soprattutto in regola. Per maggiore sicurezza sulle abilità e la fiducia nel professionista, provate a informarvi anche sul “bollino IPASVI” una sorta di classifica tra i migliori infermieri redatta dagli stessi organi professionali che presto pubblicheranno anche una “guida” per gli utenti.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Intervento record a Campobasso: asportato tumore di 12 kg

Ci sono tumori che crescono e si nutrono del nostro corpo in perfetto silenzio. Non ...

Condividi con un amico