Home » Benessere » Una “bevanda” forse cura l’Alzheimer

Una “bevanda” forse cura l’Alzheimer

Mentre si cerca ancora di capire quali siano le vere cause scatenanti dell’Alzheimer, grave forma di demenza che può iniziare anche da giovani, si provano numerose idee che la ricerca non smette di proporre. E sempre più spesso si collega questa malattia con l’alimentazione, perché in essa potrebbe nascondersi la scintilla scatenante… ma anche la cura.

Il cocktail LIPIDI-DIET

Uno studio pubblicato da THE LANCET analizza gli effetti di un “cocktail” di nutrienti chiamato LipiDiDiet, realizzato in Europa da una collaborazione internazionale. I test sono stati condotti su persone nella fase iniziale dell’Alzheimer trattate -tra gli altri metodi- anche con una miscela di nutrienti a base di un composto di acidi grassi essenziali e vitamine, oltre all’aggiunta di altre sostanze energizzanti. Sottoposti a questa cura, i pazienti non hanno migliorato le carenze neuropsicologiche ma per lo meno non hanno visto alcun peggioramento. Insomma, non recuperavano la memoria ma smettevano di perdere ricordi.  Si notava una stabilizzazione dell’orientamento nella vita quotidiana e una piccola riduzione dell’atrofia cerebrale.

Blocca l’atrofizzazione cerebrale

Quest’ultimo risultato, in particolare, non si era ottenuto ancora con nessuna terapia. Se l’atrofizzazione cerebrale si ferma, un beneficio speciale sicuramente esiste. Per questo l’Unione Europea, che ha voluto e sostenuto il Progetto LipiDiDiet continuerà a finanziare gli studi futuri, che prevedono un allargamento oltre i 311 soggetti fin qui analizzati. Il progetto si svolgerà in quattro Paesi dell’Unione, in 11 centri di cura sparsi tra Finlandia, Germania, Olanda e Svezia. La terapia avviene semplicemente bevendo il preparato, che sarà reso gustoso, e sottoponendo i pazienti alle analisi di routine e alle prove di abilità periodiche come sempre.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini sin dai primi mesi. A ...

Condividi con un amico