Home » Benessere » Genova: ecco svelato l’ultimo segreto sull’AIDS

Genova: ecco svelato l’ultimo segreto sull’AIDS

A Genova si è scoperto forse uno degli ultimi “segreti” sul virus HIV, che causa l’AIDS. Non siamo ancora alla fine del cammino, ma è un tassello importante questo per la ricerca al punto che lo studio del team del professor Filaci (Università di Genova e Policlinico San Martino) è stata pubblicata sul prestigioso  Journal of Allergy and Clinical Immunology . Ma cosa si è trovato, in concreto? Un meccanismo diverso con cui il virus scatena l’AIDS.

Un nuovo meccanismo

Tre anni di osservazione su oltre 60 pazienti hanno mostrato che nei pazienti malati di AIDS si sviluppa in modo esagerato una famiglia di cellule denominate “linfociti CD8+ regolatori” e che hanno il compito di reprimere le risposte di difesa dell’organismo. In tal modo, il corpo non può più proteggersi contro elementi virali, tossici o contro le cellule tumorali e la malattia avanza più rapidamente, con altissimi rischi. Se però trattato con antivirali, il numero di quelle cellule diminuisce e di conseguenza migliora lo stato del sistema immunitario che riprende a difendesi.  

Nuove terapie anche biologiche

Ma l’aumento dei linfociti CD8 avviene anche nei pazienti affetti da alcuni tipi di tumore. Dunque il fatto che si trovino pure nei malati di AIDS indica chiaramente un processo del tutto nuovo, rispetto a quelli che conoscevamo finora. Imparando a lavorare sulla neutralizzazione di queste cellule potrebbe essere un nuovo approccio terapeutico alla malattia, e magari una soluzione per quei pazienti che non rispondevano ad altre cure. Inoltre, i due studi (AIDS e tumore) si possono unificare per capire come combattere entrambe le malattie agendo su un solo elemento. Sarà infatti questo il futuro della ricerca in questo campo. La buona notizia è che sulle cellule CD8 legate ai tumori si stava già intervenendo con dei farmaci biologici -dunque meno pesanti delle chemio- che potrebbero essere usati anche sui pazienti HIV, con risultati ottimali.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini sin dai primi mesi. A ...

Condividi con un amico